+Europa arriva a Bagheria, coordinamento cittadino affidato a Maria Saeli :ilSicilia.it
Palermo

Formalizzata la costituzione del gruppo politico

+Europa arriva a Bagheria, coordinamento cittadino affidato a Maria Saeli

di
20 Gennaio 2020

Si è formalizzata in questi giorni la costituzione del gruppo di “+Europa Bagheria – Area metropolitana”. A guidare il coordinamento della città più ampia dell’area metropolitana di Palermo, sarà Maria Saeli, già componente della direzione nazionale di +Europa, affiancata dal tesoriere Salvatore Cardinale, esponente storico dei radicali italiani.

La nascita di un gruppo di +Europa a Bagheria – afferma Saeli – è un passo dovuto e voluto, fortemente. Da bagherese, sono convinta che oggi più che mai ci sia la necessità di ampliare il panorama politico cittadino con un’offerta che parli un linguaggio diverso, europeista, liberal-democratico. Costituire questo presidio adesso, lontani da competizioni elettorali, dà ancora di più il senso del nostro intendere la Politica: servizio, innanzitutto. Costruire un’alternativa liberal democratica a Bagheria è una sfida, e noi siamo pronti a raccoglierla , mettendo a fattore comune anche esperienze diverse”, conclude Saeli.

Grande soddisfazione esprime la portavoce regionale, Manuela Quadrante, “+Europa continua il suo percorso di crescita, di radicamento nel territorio – dichiara Quadrante – Questo nuovo anno non poteva che cominciare in tal modo, dai territori e dall’ascolto delle loro esigenze. Stiamo continuando il lavoro di strutturazione del partito in Sicilia, territorio per territorio, per irrobustire il fronte liberal democratico e costruire l’alternativa al fronte sovranista e populista; per questo salutiamo con entusiasmo la nascita del primo gruppo del 2020, che, sono sicura, sarà un anno ricco di impegno e attività”, conclude Quadrante”.

Nel gruppo Salvatore Cardinale e Giuseppe Alessi entrambi candidati nella lista civica “Si Cambia – Liberi e Forti” alle scorse amministrative di Bagheria. “Decidere di aderire a +Europa – dichiara Cardinale – è stato un passo segnato dai tempi che stiamo vivendo. La maggior parte delle persone è saltata o sta saltando sul carro dei, presunti, vincitori dimenticando, purtroppo, il passato e le indicibili dichiarazioni sulla nostra natura di meridionali. Noi preferiamo rimanere coerenti con i nostri valori, con la nostra dignità di uomini che hanno posto al centro l’umanità: l’uomo con i suoi sogni, le sue speranze, i suoi diritti e i suoi doveri. La politica – continua Cardinale – ha il compito di regolamentare, non di entrare nella vita delle persone. Ognuno con la sua fede, con la sua coscienza, liberi di decidere. Far politica significa avere una visione del mondo futuro, perché tutto va oltre la nostra breve esistenza. È ciò che lasciamo che farà la differenza. E questo ci impone una severa responsabilità morale verso le future generazioni. Non abbiamo nessun diritto di lasciare un mondo devastato dall’inquinamento ambientale, dalle guerre, dall’odio, dal razzismo, dai muri. Tutto ciò non ci deve appartenere, non ci può appartenere. La nostra casa comune è il mondo”.

Ho deciso di aderire a +Europa – afferma Alessiconvinto che la nostra terra possa trarre evidenti possibilità di sviluppo da una precisa politica europeista. Ho deciso di entrare in +Europa per il profilo giovane e dinamico, per il grande lavoro che sta facendo nel ripartire dai territori e dalle persone, per la ferma volontà di ridare valore e significato alla Politica. È per me motivo di orgoglio – conclude Alessi – rappresentare +Europa a Bagheria”

A far parte del nuovo gruppo territoriale Massimo Mineo, ex vice sindaco di Bagheria e tra i fondatori del presidio civico di Movimento senza Potere. “Ho sempre partecipato la politica come responsabilità e dovere civico, e mai come ruolo a tutti i costi – dichiara Mineo – Per me fare politica è guardare i tuoi occhi in uno specchio, nel momento in cui abbassi lo sguardo sai già di avere tradito te stesso e gli altri. E non serve coprire il tuo specchio, la soffitta della politica è già piena di specchi ciechi. In politica si fanno tanti errori, si sbaglia a volte percorso o progetto, si compiono errori di valutazione sulle persone, – continua Mineo –, ma serve avere la capacità di riconoscerlo perché in fondo ciò che conta veramente non è il chi piuttosto il cosa. Ho scelto di tesserarmi in un partito perché, dopo diversi anni, ho capito che il civismo è un modo di dimostrare amore per la propria Città ma non puoi andare oltre. Un partito invece è lo strumento per servire il tuo Paese e quindi il modo migliore per aiutare la tua Città. La scelta non poteva che ricadere su +Europa perché vi ritrovo valori importarti e per i quali ho sempre lottato, un progetto con grandi potenzialità, percepisco entusiasmo e voglia di credere, nonostante tutto, che un futuro per questo nostro Paese ancora è possibile. Riguardo Movimento Senza Potere? È un soggetto politico – conclude Mineo – che continuerà il proprio impegno civico per Bagheria. A breve un’assemblea per riorganizzare il gruppo e programmare le nuove attività”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.