15 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 15.17
Caltanissetta

durante l'assemblea degli iscritti

+Europa, Ferrandelli e Della Vedova a Caltanissetta: “Consensi raddoppiati in Sicilia”

15 Giugno 2019

Si è conclusa a Caltanissetta, nel pomeriggio del 15 giugno, presso l’Eckettica street factory, l’assemblea degli iscritti e simpatizzanti di +Europa, alla presenza del segretario nazionale Benedetto Della Vedova, di Fabrizio Ferrandelli componente della direzione nazionale del partito e dei membri dell’assemblea nazionale eletti in Sicilia, dei consiglieri comunali  e coordinatori dei gruppi territoriali costituiti.

+europa della vedova“Abbiamo voluto dare un segno forte ed inequivocabile a tutti, quello di esserci sempre, non solo durante le campagne elettorali – afferma Fabrizio Ferrandelli.

Continuiamo a costruire una alternativa alle forze populiste e sovraniste, un’alternativa liberale, democratica e progressista in grado di poter dare risposte ai siciliani”.

Dalla Sicilia arriva un messaggio chiaro – dice il segretario nazionale Benedetto Della Vedovaquello di un partito plurale, inclusivo, capace di crescere e guardare con fiducia ai prossimi appuntamenti elettorali. Vogliamo costruire un partito aperto alle istanze dei territori  e per questo voglio dire grazie a chi in Sicilia si è assunta la responsabilità della start up, non semplice, della costruzione di un  partito che adesso può finalmente avviare la più completa strutturazione”.

“Vogliamo essere la punta di lancia dello schieramento antisovranista, un partito  che contende, elettore per elettore, il potere alla coalizione di governo di oggi. Ma continuando ad avere la nostra autonomia e la nostra forza”, conclude Della Vedova.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.