Europee, Figuccia (Udc): “Forza Italia? Senza i centristi al 5%” :ilSicilia.it

le dichiarazioni del deputato dell'Udc all'Ars

Europee, Figuccia (Udc): “Forza Italia? Senza i centristi al 5%”

29 Maggio 2019

Il gongolamento di Miccichè rispetto al risultato di domenica scorsa, fa solo sorridere. L’analisi dei numeri rivela palesemente come Forza Italia si sia ridotta ad un mero partitino lontano dai fasti del 61 a zero e che si sarebbe inchiodata a numeri da prefisso telefonico, se non fosse stato per il supporto del variegato mondo dei centristi – a dirlo è Vincenzo Figuccia, deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia che prosegue – sin da quando militavo in FI, ho sempre dialogato con il presidente Giovanni Toti. Oggi, rispetto alla possibilità di un nuovo soggetto politico, voglio augurarmi che l’Udc di Cesa prenda parte a questo progetto federativo per negare ogni tipo di inciuci a sinistra”.

Nei prossimi equilibri del governo regionale, pertanto – prosegue Figuccia –  non ci può essere spazio per chi camaleonticamente ha sostenuto prima Crocetta e poi Micari alle passate tornate elettorali. Se questo criterio è valso per Giovanni La Via, non capisco perché non debba valere anche per altri personaggi che con ogni probabilità, hanno sostenuto la linea di Gianfranco Miccichè in queste europee”.

Certo, gli impegni dello stesso Miccichè in questa campagna elettorale, pur di fare arrivare primo il suo candidato, saranno stati molteplici ma sarà altrettanto difficile mantenerli e chiudere il cerchio. Alla fine – conclude il parlamentare regionale – una cosa potrà fare: ritirarsi alla sua veneranda età nell’eremo di Sant’Ambrogio”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.