21 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.47

Ecco come avete votato

Europee, i risultati del sondaggio: i lettori de ilSicilia.it premiano Lega, 5 Stelle e liste sovraniste

25 Febbraio 2019

La Lega si conferma in crescita nel sondaggio che ilSicilia.it ha realizzato, chiedendo a voi lettrici e lettori “Che partito o lista voterete alle prossime elezioni europee”.

Il partito di Matteo Salvini prosegue nel trend positivo e tiene anche il Movimento 5 stelle. Ottimo il risultato di Fratelli d’Italia. Sopra le attese Casapound, mentre appaiono particolarmente scarsi i risultati del Partito Democratico e di Forza Italia, che crolla nel gradimento dei lettori a percentuali irrisorie. Le formazioni a sinistra scontano un periodo di crisi e non brilla nemmeno + Europa. In sostanza, il trend è la polarizzazione del consenso sempre più verso le due attuali forze di governo e la crescita anche delle altre liste che si muovono nella cosiddetta area sovranista.

Ha scelto la Lega il 39,68 per cento dei votanti, pari a 7911 lettori. Il Movimento 5 Stelle è stato scelto dal 26,15 per cento di chi ha votato il sondaggio, pari a 5214 lettori. Netto il divario con la terza forza politica, il Partito democratico, che ha ottenuto appena 1520 voti, pari al 7,62 per cento. Scarso e decisamente in calo il risultato di Forza Italia, che con 790 voti si ferma al 3,96 per cento. Come si diceva, le forze euroscettiche e sovraniste vanno con il vento in poppa: Fratelli d’Italia è stato votato da 1390 lettori (pari al 6,97 per cento) e Casapound si attesta sul 7,52 per cento, ottenendo ben 1500 voti.

“+ Europa” è al 3,52 (752 voti). A Strasburgo aderisce al gruppo Alde. Per quanto riguarda il centrosinistra, Potere al popolo ottiene l’1,22 per cento con 244 voti, mentre le altre liste di sinistra non superano lo 0,86 per cento, con appena 171 voti. Infine, i Verdi ottengono lo 0,80 pari a 160 voti. Bassa (1,70 per cento) la percentuale di quanti hanno scelto le caselle “nessuno di questi” e “non andrò a votare”.

Si poteva votare dalle ore 11 di mercoledì 20 febbraio fino alle ore 23,59 di domenica 24 febbraio 2019. A votare siete stati quasi 20 mila e questo per noi è un bel risultato, per l’attenzione che, collegandovi sul sondaggio e votandolo, avete mostrato al quesito che il nostro giornale ha posto, ricordando che non si è trattato di un sondaggio scientifico, non essendo noi un istituto di rilevazioni demoscopiche, ma di un modo per registrare comunque un orientamento. Anche il campione di chi ha votato non è “selezionato”, ma tutti indistintamente avete potuto votare, collegandovi su ilSicilia.it ed esprimendo la vostra preferenza. Inoltre, il nostro sistema ha automaticamente annullato i doppi voti, che non sono stati conteggiati e sono finiti in una “cache” apposita.

RISULTATI

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Cosa vi sta capitando?

Il telefonino quale strumento “democratico” alla portata di tutti, dal Papa al migrante appena sbarcato. Ma credete veramente che chi muove le fila delle marionette potesse permettere la diffusione di “strumenti democratici” se non per altri fini che di democratico non hanno nulla?
LiberiNobili
di Laura Valenti

Cos’è il matrimonio?

Nel matrimonio è assolutamente sbagliato restare insieme a tutti i costi. Le liti possono essere campanelli di allarme prima del disastro e delle tragedie conseguenti a separazioni dettate dall’odio e dalla frustrazione.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.