16 gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.55
caronte manchette
caronte manchette

Le parole dell'eurodeputata parlamentare

Europee, Michela Giuffrida: “Da parte mia massima attenzione verso la Sicilia e i giovani”

31 dicembre 2018

Bentrovati amici,
apro questa ultima newsletter del 2018 dedicando un pensiero ai miei conterranei che si trovano in gravi difficoltà a causa del terremoto della notte del 26 dicembre in provincia di Catania” a scriverlo è Michela Giuffrida, eurodeputata siciliana del PD, il cui primo pensiero è verso i paesi del Catanese colpiti nei giorni scorsi dal terremoto.

Sono oltre 600 gli abitanti dei paesi ai piedi dell’Etna che non possono rientrare nelle loro case, danneggiate dal terremoto. Dopo la forte scossa della notte di Santo Stefano da un paio di giorni é cessata l’eruzione ma altri terremoti continuano ad essere registrati sul vulcano. Nei paesi interessati dal sisma hanno fatto la loro fugace apparizione i due vicepremier che hanno ripetuto promesse già fatte dopo l’ultimo terremoto e sono andati via assicurando che la popolazione siciliana e gli sfollati non saranno lasciati soli. Staremo a vedere!“.

Nel corso di questo suo messaggio tocca diversi aspetti legati ai disagi soprattutto, ma non solo, della Sicilia, come la questione ambientale, infatti, prende spunto dalle immagini del capodoglio morto sulla spiaggia di Milazzo, che aveva la pancia piena di plastica e di reti da pesca illegali

Un siciliano – scrive la Giuffrida – ha lanciato un progetto di crowdfunding per realizzare un museo del mare che sensibilizzi l’opinione pubblica sul rispetto dell’ambiente marino e terrestre.  Mi auguro che, grazie alla generosità di tutti, questo progetto venga realizzato“.

Un altro tema molto sentito da chi vive al Sud è relativo al lavoro giovanile: “Tra il 2015 e il 2018 le imprese gestite da giovani sono cresciute del 16%. Lo dicono i dati di Ismea, Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare. Un rinnovato interesse per l’agricoltura da parte dei giovani non può che migliorare l’agricoltura in un’ottica di modernità e con l’utilizzo di tecniche all’avanguardia. Al fianco dei giovani agricoltori c’è, e sempre più deve esserci, l’Unione europea e nel 2019 il mio impegno nella Commissione Agricoltura della quale faccio parte sarà garantire loro nuove risorse”, questo per fare in modo ovviamente che i giovani non siano più costretti ad andare via per costruire il loro futuro – “Proprio tra i bandi pubblicati solo pochi giorni fa sulla mia pagina Facebook  – prosegue Michela Giuffrida – c’è quello sulla prevenzione delle calamità naturali oltre a tante opportunità di lavoro per i giovani. Cliccate like per rimanere sempre aggiornati“.

Continua a scrivere dei giovani, ma questa volta con un occhio rivolto a quelli impegnati nel volontariato: “Giovani, informati, appassionati, impegnati nel volontariato sociale. Che credono nella politica e la praticano attivamente. Convinti che il Pd sia l’unica alternativa per tornare a costruire il futuro dei nostri ragazzi, per difendere l’Europa che altri vogliono stravolgere e che noi vogliamo cambiare per renderla migliore.  Questo ho trovato a San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, dove il circolo del PD e i Giovani Democratici hanno organizzato l’incontro “Generazione D’Europa”“.

Tra qualche ora sarà 2019 – conclude – anno determinante per la nostra Europa. Auguro che possa cominciare sotto i migliori auspici, con rinnovato senso costruttivo e di consapevolezza per il tantissimo lavoro che c’è da fare. Da parte mia mi impegnerò al massimo perché anche questo ultimo scorcio di mandato sia improntato alla massima attenzione verso la Sicilia, ai siciliani, ai giovani. 
Vi auguro un 2019 ricco di gioia, lavoro, bellezza. 
AUGURI!“.

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

Mafia, ladruncoli, o collezionisti seriali?

Quando si sente parlare di opere trafugate, molto spesso si pensa ad un gesto occasionale, magari a cura di balordi o inconsapevoli ladruncoli, che con poca esperienza arraffano alla meglio quello che capita sotto mano.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.