12 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 09.27
Palermo

Fermato grazie ad un agente di polizia non in servizio

Evaso dal carcere Pagliarelli, bloccato in via Messina Marine

30 Giugno 2019

La Polizia di Stato ha arrestato per il reato di evasione Domenico Zora, palermitano di 35 anni; l’uomo aveva usufruito nel mese di aprile di un permesso premio di due giorni durante la reclusione per condanna definitiva per furto e non aveva fatto più ritorno in carcere facendo perdere le sue tracce.

La scorsa sera, un agente della Polizia di Stato libero dal servizio, mentre percorreva la via Messina Marine, si è imbattuto in quello che ha inequivocabilmente riconosciuto come l’uomo ricercato da qualche mese e di cui ricordava con chiarezza i tratti somatici.

Senza mai perderlo di vista, l’agente ha, quindi, sollecitato immediatamente i rinforzi dei colleghi attraverso la Centrale Operativa della Questura, continuando a seguire l’evaso fino ad uno spiazzo, nei pressi del porticciolo della zona denominata “Bandita”.

Pochi istanti dopo, guidati telefonicamente dal collega libero dal servizio, sono giunti alcuni equipaggi della Polizia di Stato che hanno circondato la zona, precludendo al malvivente ogni eventuale tentativo di fuga; i poliziotti hanno a quel punto atteso che l’uomo venisse allo scoperto e lo hanno bloccato, nonostante il suo vano tentativo di divincolarsi e di opporsi alla cattura.

Espletate le formalità di rito, Zora è stato tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale “Lorusso” di Pagliarelli per scontare la sua pena residua.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.