Eventi al Teatro Antico di Taormina: ad agosto finalmente priorità ai turisti :ilSicilia.it
Messina

spazio all'apertura notturna

Eventi al Teatro Antico di Taormina: ad agosto finalmente priorità ai turisti

di
3 Dicembre 2019

Si delinea all’orizzonte un’importante ed attesa svolta strategica, a partire dal prossimo anno, nel mese di agosto, auspicata dal Comune e condivisa anche dal Parco archeologico di Naxos-Taormina, nell’ottica di una riduzione del numero di eventi al Teatro Antico sia per consentire alla città di “respirare” nel momento di massimo afflusso turistico e di caos viario sia per permettere a molti turisti di poter apprezzare la bellezza del principale sito archeologico di Taormina con la visita notturna.

“Il calendario degli spettacoli – spiega il sindaco Mario Bolognariè in fase di elaborazione, per quello che posso dire si prevede una significativa razionalizzazione della situazione nel mese di agosto, come da nostra aspettativa, visto che in quel periodo nell’arco di 31 giorni si svolgeranno soltanto 9 o 10 spettacoli al Teatro Antico. Va sottolineato lo spirito di collaborazione che sta mostrando, in tal senso, il Parco archeologico diretto dalla dott.ssa Gabriella Tigano. Parliamo, in sostanza di un terzo soltanto delle serate che verranno impegnate nel momento di massimo afflusso turistico in città, ed è un fatto molto importante, con un’ulteriore riduzione del numero di eventi, che va nella direzione di quanto avevamo richiesto noi sin da quando ho inviato una lettera alla presidenza della Regione e all’assessorato al Turismo”.

in arrivo il calendario eventi 2020 al Teatro Antico

Il Parco Archeologico punta con determinazione sull’opportunità di poter tenere aperto il Teatro Antico nelle ore serali per i visitatori, per i tanti turisti cioè che raggiungono Taormina d’estate e soprattutto ad agosto.

Nelle serate in cui non ci saranno gli spettacoli – evidenzia la dottoressa Tigano – il Teatro Antico sarà comunque aperto e lo valorizzeremo per i nostri visitatori. Vogliamo puntare sull’ingresso notturno che è un’opzione molto apprezzata dai turisti. Poter fare vedere di notte il Teatro Antico è qualcosa di speciale e di magico per l’utenza, a maggior ragione nel momento del bel tempo, d’estate. E’ questa la valenza strategica e culturale dell’azione che stiamo cercando di portare avanti, ovviamente rispettando le esigenze anche degli imprenditori che intendono proporre degli spettacoli e che avranno le loro date a disposizione in calendario“.

Il direttore del Parco di Naxos-Taormina ha anche ricordato che “il Teatro Antico è dotato di un’illuminazione artistico di pregio, che può creare un’atmosfera di ulteriore fascino per i visitatori”, “quindi da un lato ci sarà una razionalizzazione nella definizione delle date e del calendario degli spettacoli, e dall’altro apriremo il Teatro ai turisti che avranno a disposizione il sito archeologico non soltanto di giorno ma anche in un orario più agevole, quando non ci sono le più alte temperature“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.