Ex Province, De Luca è una furia: "Il Governo nazionale ci prende per il culo?" :ilSicilia.it
Messina

il sindaco blocca l'esercizio provvisorio

Ex Province, De Luca è una furia: “Il Governo nazionale ci prende per il culo?”

1 Marzo 2019

“Ma il Governo nazionale vuole prenderci per il culo? Dobbiamo dichiarare il fallimento delle ex Province siciliane? Abbiate la bontà della chiarezza ma basta con l’ipocrisia”. Così il sindaco metropolitano di Messina, Cateno De Luca, va all’attacco dell’Esecutivo M5S-Lega sulla questione ancora irrisolta del destino delle ex Province regionali.

A Palazzo dei Leoni De Luca ha già mandato in ferie il personale e si è detto pronto a restituire la fascia al Prefetto se non arriverà una soluzione risolutiva. Il sottosegretario Alessio Villarosa aveva promesso un decreto “salva Province” da parte del Governo che però non arriva, e allora De Luca non fa mistero del suo disappunto.

“Perché un sottosegretario di Stato alla Giustizia a Cinque stelle si vanta con un proprio comunicato di aver fatto approvare nel decreto Quota 100 e reddito di cittadinanza degli argomenti estranei e non urgenti? Perché è urgente e cosa c’entra la modifica delle norme sulla rappresentatività dei patronati e dei Caf con questo decreto? Quanta altra materia estranea e non urgente stanno facendo ingoiare al Parlamento? L’esistenza in vita delle ex Province siciliane non è più urgente di certe “puttanate” da Prima Repubblica? Stiamo subendo una volgarità istituzionale. Attendo risposte dal mondo politico e soprattutto dal sottosegretario Villarosa”. “Io intanto – conclude De Luca ho bloccato l’esercizio provvisorio della Città Metropolitana”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.