Ex Province: "In Sicilia la legge si può cambiare in deroga alla Delrio" :ilSicilia.it

Lo afferma Totò Cascio, presidente della commissione Affari istituzionali dell'Ars

Ex Province: “In Sicilia la legge si può cambiare in deroga alla Delrio”

di
2 Febbraio 2017

“Ci sono le condizioni per giungere ad una modifica della legge sui Liberi consorzi e le Città metropolitane trovando un accordo col ministero degli Affari regionali sull’elezione diretta dei vertici e dei consigli di questi Enti”.

sicilia ex provinceLo afferma Totò Cascio, presidente della commissione Affari istituzionali dell’Ars e deputato di Sicilia Futura, che spiega: “Con il ministro Costa ieri abbiamo avviato un percorso istituzionale che potrà concludersi entro pochi giorni per verificare come la Sicilia possa introdurre il suffragio universale, derogando alla Delrio in virtù del fatto che lo Statuto regionale ci affida esclusività in materia elettorale. Del resto il voto ponderato non rappresenta un metodo perfetto quanto alla rappresentanza diretta. Tale metodo vale per le società di capitali e non si addice agli Enti pubblici, quali sono i Liberi consorzi e le Città metropolitane. Voglio comunque precisare che sui Liberi consorzi sarà più agevole arrivare all’elezione diretta, mentre sulle Città metropolitane serve uno sforzo ulteriore per ad venire ad un accordo con lo Stato”.
© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.