Fabi, eletto il nuovo RSA Salvatore Alotta :ilSicilia.it

la nomina

Fabi, eletto il nuovo RSA Salvatore Alotta

di
20 Giugno 2021

La FABI, in linea con la sua storia continua a innovarsi e a trovare nuovi modi per essere a servizio dei lavoratori Bancari. Nei giorni scorsi è stata regolamentata e disciplinata l’assemblea dei lavoratori in modalità telematica”.

“Utilizzando questa nuova forma di comunicazione abbiamo deciso di innovare il modo di fare l’assemblea dei lavoratori. La piattaforma scelta è risultata affidabile e ha permesso il collegamento in modalità audio e video a tutti i lavoratori. Sicuramente è una modalità alternativa alla tradizionale assemblea, meno entusiasmante ma complementare alla metodologia classica, un modo diverso con cui lavorare, vedersi e confrontarsi”.

A dichiararlo è Gaetano Castagna dell’esecutivo Bcc Nazionale e coordinatore regionale per le BCC del sindacato FABI Federazione Autonoma Bancari Italiani.

“L’assemblea molto partecipata – spiega Castagna – ha affrontato tanti temi e come da ordine del giorno i lavoratori, della Bcc G Toniolo di San Cataldo, hanno rinnovato la RSA chiamando Salvatore Alotta a rappresentare i lavoratori iscritti alla FABI”.

Tutta la FABI e la Segreteria Nazionale – conclude il sindacalista – fa tantissimi auguri al neo rsa Salvatore Alotta di buon lavoro affermando che la BCC G Toniolo di San Cataldo è una realtà importante e punto di riferimento per tutta l’Italia Meridionale all’interno del gruppo Iccrea che Alotta sarà un punto di riferimento per tutti le lavoratrici e i lavoratori della banca Toniolo ma anche per tutto il Credito Cooperativo Siciliano”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin