Falcone a Taormina: intesa coi Comuni sul transito dei bus turistici :ilSicilia.it
Messina

Presto un summit a Palermo sul raddoppio ferroviario

Falcone a Taormina: intesa coi Comuni sul transito dei bus turistici

di
2 Aprile 2019

L’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone è stato in visita nelle scorse ore al Comune di Taormina. Nel corso del “blitz” a Palazzo dei Giurati dell’esponente del governo regionale si è parlato di alcuni interventi di interesse comprensoriale ed erano presenti, oltre al sindaco di Taormina, Mario Bolognari, i sindaci di Castelmola, Orlando Russo, di Letojanni, Alessandro Costa, e di Mongiuffi Melia, Rosario D’Amore. Al tavolo c’era anche il vicesindaco di Taormina, Enzo Scibilia.

Nel faccia a faccia è stata affrontata, in particolare, la spinosa questione dei bus che in alcuni orari vanno ad intasare la viabilità di Taormina, ma anche nella vicina zona di Castelmola, senza dimenticare ulteriori problematiche anche a Giardini.

A tal proposito si è concordato di procedere alla soluzione del transito “alternato” tra i vari operatori del settore che viaggiano, in particolare, trasportando i passeggeri a bordo di bus scoperti. I pullman turistici potranno salire e scendere in orari alternativi, senza sovrapporsi in modo da rendere più fluida la circolazione nel comprensorio del primo polo turistico siciliano, senza così creare problemi al traffico ed anche per evitare difficoltà che si traducono nel conseguente rischio di incidenti.

Falcone e gli amministratori del taorminese si incontreranno quanto prima nuovamente, stavolta a Palermo, per tornare ad affrontare la tematica del previsto raddoppio ferroviario, sulla quale il Consiglio comunale di Taormina si è soffermato nei giorni scorsi confermando il sì al progetto ed ascoltando in aula consiliare anche i tecnici esperti di Italferr.

Ma ci sarà da discutere a breve soprattutto la questione della futura utilizzazione del binario attuale sul quale si muove la linea ferroviaria e che nel 2028 dovrebbe essere dismesso in favore della nuova linea, i cui lavori scatteranno tra il 2020 e il 2021. Su questo punto non c’è intesa al momento tra i sindaci della zona, perché mentre Taormina e Giardini vedrebbero di buon occhio l’idea di una metro leggera, altri centri – soprattutto della ionica – preferirebbero che venisse approntata una strada alternativa alla SS114, per dare respiro alla strada statale e migliorare la viabilità.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin