Falcone: "Nessun dubbio sul risanamento di Messina, risorse confermate" :ilSicilia.it
Messina

il decreto verrà consegnato il 29 aprile

Falcone: “Nessun dubbio sul risanamento di Messina, risorse confermate”

10 Aprile 2019

“Non c’è nessun dubbio sul decreto di risanamento delle baracche di Messina. Le risorse destinate a questa emergenza non sono in alcun modo in discussione”. Così l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone rassicura il Comune di Messina sulle risorse destinate ad affrontare la drammatica emergenza delle baracche, per la quale si continua ad attendere una svolta.

“In relazione al Consiglio comunale fissato per  giovedì 11 aprile, a Messina sul tema del Risanamento – afferma Falcone -, si precisa che il rinvio della consegna del decreto da 30 milioni è esclusivamente legato ai tempi tecnici di perfezionamento degli atti. Già nei giorni scorsi l’Assessorato aveva chiesto uno spostamento di quindici giorni della seduta consiliare che prevedeva la consegna del finanziamento alla città”.

“Il rinvio della mia partecipazione ai lavori dell’aula – aggiunge Falcone – non è in alcun modo connesso ai ventilati dubbi, del tutto inesistenti, sulla disponibilità dello stanziamento. I fondi per Messina non sono in discussione – rimarca l’assessore – e a riprova di ciò stamane si è tenuto l’ultimo tavolo tecnico a Palermo fra Regione, Comune e Iacp per gli ultimi dettagli. La consegna del decreto è stata fissata per il 29 aprile 2019″.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.