Fallimento Catania, il Tribunale valuta la permanenza dell'esercizio provvisorio :ilSicilia.it
Catania

i curatori dovranno presentare una relazione entro il 4 aprile

Fallimento Catania, il Tribunale valuta la permanenza dell’esercizio provvisorio

di
1 Aprile 2022

Ai fini di valutare la permanenza delle condizioni dell’esercizio provvisorio“, disposto fino al prossimo 19 aprile, “anche alla luce del contenuto dell’avviso di vendita“, i curatori fallimentari dovranno depositare, “entro il 4 aprile“, una relazione sugli sviluppi della situazione e, se “possibile, procedere alla stipulazione dell’atto di trasferimento“. Lo dispone il Tribunale sull’unica offerta irrevocabile di acquisto del ramo caratteristico della società Calcio Catania Spa, dichiarata fallita nel dicembre del 2021.

La decisione è stata adottata in camera di consiglio dal collegio presieduto da Mariano Sciacca che ha dato mandato ai “curatori per gli adempimenti” necessari da compiere entro lunedì. Anche l’eventuale rogito di cessione del Calcio Catania, che non è ancora stato stipulato, dopo l’offerta del gruppo guidato da Benedetto Mancini. L’imprenditore ieri ha reso noto su Facebook di avere “incontrato i curatori fallimentari del Calcio Catania“, di avere avuto un “dialogo cordiale e proficuo” che, ha scritto sui social, “ha consentito alla curatela di acquisire gli ultimi elementi da trasmettere al Tribunale per consentire il completamento delle verifiche in corso e, conseguentemente, fissare la data per l’atto notarile che consentirà alla società FC Catania 1946 di acquisire il ramo calcistico d’azienda del Calcio Catania“.

La vendita, fissata dai tre curatori nominati dalla sezione Fallimentare del Tribunale, comprende “diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori; struttura e organizzazione del settore giovanile; immobilizzazioni materiali; indumenti, merce store, targhe, coppe e trofei; due marchi registrati“. Non fa parte della procedura il titolo sportivo, che non può essere ceduto a terzi, ma può solo essere attribuito dalla Figc a una diversa società in presenza dei requisiti richiesti dalle norme federali.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.