Falsa invalida nel Nisseno beccata dalla Finanza: "Percepiva l'indennità ma stava benissimo" :ilSicilia.it
Caltanissetta

Avrebbe incassato 25 mila euro non dovuti

Falsa invalida nel Nisseno beccata dalla Finanza: “Percepiva l’indennità ma stava benissimo”

di
11 Settembre 2018

 

La guardia di Finanza ha sequestrato 25 mila euro a una 47enne di Butera (in provincia di Caltanissetta) che avrebbe percepito l’assegno di invalidità civile senza averne diritto. La donna è stata seguita dai finanzieri che hanno così accertato che potesse muoversi senza impedimenti che giustificassero l’invalidità.

“L’indennità – spiegano gli investigatori – è stata ottenuta mediante espedienti e raggiri, traendo in inganno sia la commissione medica dell’Asl di Gela che il centro medico legale dell’Inps di Caltanissetta”.

All’indagata è stato contestato il reato di truffa aggravata ai danni di un ente previdenziale e falso per induzione in errore “perché’ dissimulando limitazioni funzionali e articolari, ha ottenuto l’invalidità totale con inabilità lavorativa al 100% percependo, indebitamente, l’indennità di accompagnamento”.

Il sequestro per equivalente di 25 mila euro fa riferimento alle somme percepite sotto forma di indennità’ di accompagnamento dall’aprile 2014 al febbraio 2018.

La donna che avrebbe finto di essere disabile, è stata scoperta mentre faceva la spesa, accompagnava i figli a scuola, andava al mercato e guidava l’auto senza alcun supporto e in totale libertà di movimenti. 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Saghe familiari: Ray Donovan, Peaky Blinders

Ci sono serie o miniserie tv diverse dalle altre perché piuttosto che raccontare le vicende di singoli personaggi hanno come protagonisti degli interi gruppi familiari. In questi casi le  dinamiche narrative sono diverse, più complesse ed articolate e si sviluppano  in  storie totalmente
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin