Falsi contratti di solidarietà ai danni dei lavoratori, nei guai un imprenditore nel Messinese :ilSicilia.it
Messina

L'operazione della guardia di finanza

Falsi contratti di solidarietà ai danni dei lavoratori, nei guai un imprenditore nel Messinese

11 Settembre 2018

I finanzieri della di Barcellona Pozzo di Gotto (Me) hanno denunciato un imprenditore per un’estorsione ai danni di oltre 80 lavoratori dipendenti e per indebita percezione di erogazioni pubbliche.

Secondo gli investigatori, l’uomo, titolare fino al 2016 di una catena di supermercati, minacciando i lavoratori di licenziamento, li avrebbe costretti a firmare contratti di solidarietà’, con relativa riduzione di stipendio, nonostante, in realtà’, gli stessi lavorassero per un numero di ore settimanali superiore a quelle previste (40 ore anziché’ 28).

“Inoltre – spiegano dalla guardia di finanza – l’adozione di questi contratti, apparentemente adottati per evitare la riduzione del personale e per agevolare nuove assunzioni, ha consentito al datore di lavoro di ottenere dall’Inps un contributo di solidarietà non dovuto di circa 30.000 euro”.

Le indagini sono scattate sulla base delle segnalazioni dei dipendenti. Ammonterebbero a circa 1.2 milioni di euro gli stipendi non pagati. L’imprenditore, per il quale la procura della Repubblica di Barcellona ha chiesto il rinvio a giudizio, dovrà’ rispondere di estorsione e indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.