Falsi invalidi: quasi cieco ma guida e pota alberi, denunciato | VIDEO :ilSicilia.it
Trapani

a campobello di mazara

Falsi invalidi: quasi cieco ma guida e pota alberi, denunciato | VIDEO

di
5 Giugno 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Quasi cieco, ma in grado di vederci benissimo se si trattava di guidare, fare rifornimento autonomamente e potare un albero. I carabinieri Campobello di Mazara, hanno sequestrato 18.500 euro e denunciato per truffa aggravata un uomo che godeva di una pensione di invalidità di circa 40.000 euro, percepita dal 2005 sulla base di documentazione medica comprovante una cecità parziale con residuo visivo in entrambi gli occhi non superiore a 1/20 con correzione.

La patente gli era stata revocata nel 1998, per mancanza di requisiti fisici, ma lui continuava a utilizzare l’auto, rispettando precedenze e segnaletica, e nelle stazioni di rifornimento leggeva perfettamente sul display l’importo da pagare e i litri corrispondenti.

L’indagato, inoltre, gode di una somma di denaro proveniente dalla morte di un familiare in un incidente stradale avvenuto a Campobello di Mazara nel 2019: sono in corso accertamenti su questo dettaglio.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.