Farmaci dopanti in una stalla: sequestrato un cavallo nel Catanese :ilSicilia.it
Catania

il fatto

Farmaci dopanti in una stalla: sequestrato un cavallo nel Catanese

di
19 Giugno 2021

I Carabinieri della Compagnia di Gravina di Catania, supportati dai colleghi del 12° Reggimento “Sicilia”, hanno svolto un servizio straordinario del controllo del territorio nel comune di Mascalucia.

In particolare i militari, coadiuvati anche da medici del servizio veterinario dell’ASP di Gravina di Catania, hanno effettuato un’ispezione all’interno di una stalla in via Capo di Gallo, al cui interno veniva custodito un cavallo di proprietà di un 22enne del posto, riscontrando però anche la presenza di farmaci dopanti destinati all’animale che, mancante di appropriata documentazione sanitaria, è stato per tal motivo sottoposto a sequestro amministrativo dai medici dell’ASP.

A seguito dei controlli stradali effettuati nei punti nodali del centro etneo, sono state identificate 11 persone e sottoposti a controllo 9 veicoli, attività questa che ha portato al deferimento all’Autorità Giudiziaria di un 20enne trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 16 centimetri.

Nel corso del servizio, inoltre, i militari hanno verificato l’osservanza delle prescrizioni imposte ai soggetti, residenti in quel comune, che risultano essere sottoposti agli arresti domiciliari.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin