Fase 2, oltre sessanta sindaci scrivono a Conte: "Sostegno per commercio e artigianato" :ilSicilia.it

lo annuncia l'assessore alle Attività produttive del comune di Siracusa

Fase 2, oltre sessanta sindaci scrivono a Conte: “Sostegno per commercio e artigianato”

di
2 Maggio 2020

Oltre 60 amministratori di altrettanti comuni aderenti all’Anci hanno firmato una lettera indirizzata al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per avanzare delle proposte utili per il rilancio del commercio al dettaglio e dell’artigianato, a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

“Abbiamo deciso di aderire all’iniziativa dell’Anci – ha detto l’assessore alle Attività produttive del comune di Siracusa, Cosimo Burtiperché i comuni sono da sempre le istituzioni più vicine al cittadino e, conoscendo bene il tessuto economico del territorio, sanno come muoversi per dare i giusti strumenti normativi ed economici straordinari per sostenerli nella ripresa, che senza gli opportuni accorgimenti, sarà inevitabilmente lenta e piena di difficoltà”.

Gli amministratori chiedono di mettere in campo una strategia organica accompagnata da risorse e progettualità adeguate per salvaguardare il mondo delle micro, piccole e medie imprese del commercio al dettaglio, dell’artigianato, del turismo, dell’agricoltura, della pesca. Interventi da mettere in campo nel breve periodo.

Tra le richieste, prevedere un ristoro completo ai Comuni delle mancate entrate da Tosap/Cosap, Ipt, Tari e tassa di soggiorno dovute alla chiusura forzata delle attività; consentire la riduzione/azzeramento dell’Imu per i locali commerciali, alberghieri e extralberghieri di proprietà; prevedere contributi diretti per le spese di sanificazione dei locali commerciali; attivare misure di supporto specifiche per gli operatori del commercio ambulante; prevedere la defiscalizzazione, con aliquote Iva differenziate.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin