Fase 3, Palermo: via libera del Tar all'ordinanza anti movida :ilSicilia.it
Banner Bibo
Palermo

OGGI MANIFESTAZIONE DEI GESTORI A PALAZZO DELLE AQUILE

Fase 3, Palermo: via libera del Tar all’ordinanza anti movida

di
18 Giugno 2020

Il presidente della seconda sezione del Tar Palermo Cosimo Di Paola ha dato il via libera all’ordinanza anti movida, firmata dal sindaco Leoluca Orlando.

Ad essere sospesa è solo la parte che riguarda il divieto di vendita di alcolici dai distributori automatici. La richiesta era stata presentata dalla società Luxury Life S.r.l. assistita dall’avvocato Adriano Tortora, che si occupa della gestione dei distributori automatici in diversi uffici e zone della città. Il Tar tornerà a riunirsi in sede collegiale il 10 luglio per entrare nel merito delle richieste della società dei distributori di bevande.

L’ORDINANZA RIMANE ATTIVA. OGGI MANIFESTAZIONE DEI GESTORI

Resta così in vigore il provvedimento dello scorso 12 giugno, che prevede lo stop alla vendita di alcolici da asporto dopo le 20.

Dopo quell’ora potranno vendere gli esercizi pubblici – bar, pub, ristoranti, pizzerie – ma solo a condizione che vengano consumati all’interno dei locali o negli spazi esterni in concessione. Tutti comunque dovranno chiudere non oltre l’1.30.

Contro l’ordinanza si sono posti gestori e proprietari di pub e locali del capoluogo siciliano. A tal proposito, è prevista oggi alle ore 15:00 una protesta presso piazza Pretoria, a cui parteciperanno dipendenti e varie figure del settore Ho.Re.Ca. Intorno alle 17.00 invece, dovrebbe svolgersi l’incontro fra una delegazione della categoria e il sindaco Leoluca Orlando.

SANTORO: “NOSTRA PROTESTA FONDATA”

Stefano Santoro

Il provvedimento dei giudici amministrativi dimostra la fondatezza della nostra protesta, la quale si fondava sull’illogica ed errata visione amministrativa e sulla vessatoria azione ai danni dei titolari di pubblici esercizi“.

Lo dichiara l’ex consigliere e assessore comunale di Palermo, Stefano Santoro.

Oggi vi è la conferma che le schizofreniche ordinanze dell’amministrazione comunale sono palesemente illegittime. Continuano ad esserci delle discriminazioni. E’ illogica la vendita di bevande alcoliche non in vetro ed è assolutamente vessatorio che i locali debbano chiudere all’1.30 e soprattutto che possano vendere solo all’interno dei loro locali e non da asporto dopo le 24“.

Si tratta di un provvedimento che fa acqua da tutte le parti – chiosa Santoro -. Quindi si auspica che il sindaco Orlando, resosi conto del suo errore, voglia revocare l’ordinanza e porre fine alla questione

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Il Principe e il Povero

E proprio vero “u saziu nun po' cridiri o diunu, è facile fare la persona di principio con l’appannaggio annuo di 2.000.000 sterline che ti passa to nonna". Fu a quel punto che comprese l’importanza e la fortuna di essere povero

Politica

di Elio Sanfilippo

Il putiferio palermitano del Pd

Il putiferio all’interno del Partito democratico palermitano pare che sia scoppiato in seguito ad una intervista rilasciata dal segretario Rosario Filoramo accusato di autoreferenzialità, di una gestione accentratrice del partito e, soprattutto, di avere lanciato la sua sindacatura a sindaco di Palermo senza alcuna consultazione e riunione degli organismi dirigenti. 

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Deco