20 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.44

il deputato regionale messo alla porta

Fatale il passaggio a “Ora Sicilia”, Tony Rizzotto espulso dalla Lega

3 Luglio 2019

Il deputato regionale Tony Rizzotto è stato espulso dalla Lega Salvini Premier. La decisione è del commissario del partito in Sicilia, il senatore Stefano Candiani, ed è motivata dall’adesione di Rizzotto al gruppo parlamentare di “Ora Sicilia” guidato da Luigi Genovese.

Al deputato regionale, fino a ieri unico leghista a Palazzo dei Normanni, viene contestata anche “la totale inconsistenza dell’attività parlamentare svolta in rappresentanza della Lega Salvini Sicilia all’interno dell’Assemblea Regionale Siciliana dall’inizio della legislatura”: Rizzotto, infatti, dal momento in cui è stato eletto non avrebbe presentato nessun atto parlamentare, non un’interrogazione, non un’interpellanza, non un disegno di legge.

“Tali condotte – taglia corto Candiani – risultano incompatibili con l’appartenenza al partito”. 

Un provvedimento che, dunque, era nell’aria, ma che ha avuto un’accelerazione con l’adesione “non
autorizzata”, al gruppo “Ora Sicilia” da parte del deputato, che da tempo pare gravitasse nell’orbita dell’assessore regionale Ruggero Razza.

“Rizzotto ha gettato la maschera – prosegue Candiani – aderendo ad un partito che ospita solo transfughi e che nulla può avere a che fare con la Lega. “Ora Sicilia” con Luigi Genovese è quanto di più lontano possa esserci dalla Lega Salvini Sicilia. In Sicilia stiamo lavorando per portare buonsenso e trasparenza non ci servono amministratori con una storia politica segnata da tanti punti interrogativi o che cambiano casacca per meri tornaconti personali. La Lega non è interessata alle poltrone ma a programmi politici credibili, che rispondano alle esigenze del territorio, non ci servono politici opportunisti che in un anno e mezzo di legislatura hanno prodotto appena 15 atti.  In questo percorso di rinnovamento della Lega Sicilia – conclude Candiani – non c’è posto per deputati politicamente inconcludenti e inaffidabili”.

 

LEGGI ANCHE:

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.