20 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.05

Ecco cosa cambia

Fatturazione elettronica obbligatoria dal primo gennaio anche in Sicilia. Tutte le novità

2 Gennaio 2019

Con il nuovo anno per i titolari di partita Iva è arrivato l’obbligo di fatturazione elettronica.

La nuova normativa che prevede l’addio alla fattura cartacea integralmente sostituita da quella in formato elettronico. Quest’ultima verrà prodotta in formato digitale e inviata al cliente attraverso il Sistema di interscambio, che a sua volta emetterà la ricevuta di recapito, garanzia di ricezione del documento.

I dati obbligatori da riportare nella fattura elettronica restano gli stessi delle fatture cartacee. L’unica informazione aggiuntiva è la necessità di avere l’indirizzo telematico del cliente al quale inviare la fattura. Nei primi sei mesi di applicazione la normativa ha previsto un avvio soft con le fatture elettroniche che dovranno essere predisposte entro la scadenza della liquidazione periodica dell’Iva, mensile o trimestrale. Anche le sanzioni saranno ridotte al minimo nel primo periodo di applicazione.

I contribuenti che rientrano nel regime forfettario e negli ex minimi non saranno soggetti all’obbligo di fatturazione elettronica 2019.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Rimembranze in un caldo giorno di luglio

Quando in giornate come queste si perdono o si commemorano personaggi di grande spessore personalmente non mi sento solo per la loro assenza, ma mi sento solo per la mancanza all’orizzonte di personaggi con potenzialità tali da eguagliarne lo spessore.
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

In Sicilia, terra di paradossi, anche la politica non si sottrae a questa "legge di natura". Fra i tanti, quel che colpisce è che la Lega, primo partito italiano, che le europee hanno consacrato - con oltre il 20 per cento dei voti - come seconda forza politica nell'Isola dopo il M5S, non ha alcuna rappresentanza né all'Assemblea regionale siciliana e nemmeno nel governo regionale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.