24 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.14

Lo ha detto ad Agorà, su Rai3

Fava: “Cancelleri parla di mafia come i libri delle scuole elementari”

2 Novembre 2017

Cancelleri parla di mafia come un libro di testo delle scuole elementari. Io di questi temi mi occupo da tanti anni, non perché mi hanno ammazzato il padre, ma perché sappiamo che la mafia è una presenza consolidata nella storia politica e nell’economia siciliana. La mafia è un governo parallelo che ha nomi e cognomi e intercetta fondi pubblici. Esiste una mafia 2.0 che investe nell’eolico, nella sanità d’eccellenza e nella raccolta dei rifiuti. Dobbiamo capire in che modo questa economia parallela della mafia sia entrata nell’amministrazione regionale”.

Lo ha detto Claudio Fava, candidato della sinistra alla Presidenza della Regione Siciliana, ospite di Agorà su Rai3. “Io voglio capire se siamo in condizioni di indicare i nomi e cognomi di chi continua a controllare un pezzo dell’economia siciliana, c’è bisogno di coraggio civile. Basterebbe parlare delle stazioni appaltanti e delle imprese di facciata”, ha aggiunto Fava.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.