"Fenomeno serie tv": nasce su ilSicilia.it una nuova rubrica per essere sempre aggiornati :ilSicilia.it

“Fenomeno serie tv”: nasce su ilSicilia.it una nuova rubrica per essere sempre aggiornati

di
8 Settembre 2021

L’idea di questa rubrica è nata per puro caso proponendola all’editore del giornale mentre chiaccheravamo del più e del meno durante una recente vacanza. L’ha subito trovata interessante, chiedendomi di svilupparla e di iniziare questa piacevole avventura.

Le serie tv non sono un fenomeno nuovissimo ma è esploso negli ultimi anni con l’avvento delle piattaforme streaming a pagamento tra le quali spiccano per numero di abbonati, Netflix, Amazon Prime e Disney +, che si sono aggiunte alla veterana tv satellitare sky e alle classiche tv generaliste, con la prospettiva di ampliarsi ulteriormente visto l’arrivo di altre piattaforme streaming annunciate per i prossimi mesi.

Michele Lombardo

Costi limitati, possibilità di recesso immediato, acquisizione dei diritti in esclusiva di serie di sicuro successo unita alla produzione di serie tv originali, hanno decretato il successo delle piattaforme streaming. Le serie tv hanno ormai conquistato milioni di spettatori in tutto il mondo e alcune di esse sono andate oltre lo schermo tv, diventando dei veri e propri fenomeni di costume con lo sviluppo di un incredibile merchandising, affollate convention di appassionati attratti anche dalla partecipazione di attori protagonisti delle varie serie, siti web dedicati e decine di pagine e gruppi facebook ed instagram (ehm….e vi parlo con cognizione di causa perché ho vissuto e vivo ognuno di questi aspetti). Veri e propri fenomeni mediatici planetari come ad esempio le recenti il trono di spade e la casa di carta, la veterana Star trek che dopo tanti anni di stasi è esplosa nuovamente con 3 nuove serie già andate in onda ed altre in produzione e la storica “rivale” Star wars con il recente spin off “The mandalorian“. Decine se non centinaia di serie tv di tutti i generi e gusti sono ormai disponibili sulle varie tv, fantascienza, fantasy, azione, horror, gialli, guerra, medical drama, etc, una vasta scelta che consente a ciascuno di noi di trovare quella di proprio gradimento.

Bene, ci sarebbe tantissimo da scrivere ma l’editore mi ha confinato in uno spazio giustamente ben definito e quindi vi invito a seguirmi nei prossimi appuntamenti nei quali parlerò delle tante serie tv che hanno catturato nel corso di questi anni la mia attenzione ma spero anche di quelle di cui voi vorrete discutere. Vi invito quindi a scrivermi all’indirizzo e-mail della redazione redazione@ilsicilia.it.

Un saluto, LLAP. Michele.

Con un classico post scriptum ecco alcuni suggerimenti tra le serie che sto seguendo:

“Jett S1” e “Coroner S1 e S2” su Sky,
“Nine Perfect Strangers S1” su Prime
“La Casa di carta S5 parte 1” , trasmessa da Netflix.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin