Ferragosto a Messina, De Luca: "Da noi le spiagge Covid-free, le più pulite della Sicilia" :ilSicilia.it
Messina

il sindaco vuole la bandiera blu

Ferragosto a Messina, De Luca: “Da noi le spiagge Covid-free, le più pulite della Sicilia”

di
16 Agosto 2020

“Credo di aver fatto bene a fidarmi e a non aver scelto la strada più semplice di vietare l’ingresso in spiaggia come hanno fatto tanti altri colleghi sindaci”. Così il sindaco di Messina, Cateno De Luca, commenta l’esito del ferragosto a Messina, dove il primo cittadino e la sua Amministrazione hanno deciso di lasciare aperte le spiagge mettendo però in campo una task force di 60 squadre per sanificare il litorale e ripulirlo in un ponte festivo caratterizzato dalla presenza di tanta gente al mare e con stringente necessità di controllare assembramenti e rispetto delle norme anti-Covid.

La decisione “permissivista” di De Luca aveva suscitato qualche perplessità ma alla fine i risultati gli hanno dato ragione e alla clemenza concessa al popolo del ferragosto nel poter fruire delle spiagge, ha fatto seguito l’intransigenza nei controlli lungo tutto il litorale cittadino con una macchina organizzativa che ha impegnato le varie forze di Palazzo Zanca : “Abbiamo pulito e sanificato tutto. Le nostre spiagge sono Covid free. Messina Servizi ha sanificato le nostre spiagge grazia ad un finanziamento concesso dall’assessorato territorio ed ambiente e sanità. Abbiamo messo in campo sessanta squadre per la pulizia e sanificazione di tutte le spiagge. Io ho fatto diversi blitz di perlustrazione. Credo che le nostre spiagge siano state, e sono ancora adesso, senza alcun dubbio quelle più pulite in tutta la Sicilia. Stiamo rappresentando un esempio per tutti”.

“Il nostro esercito in borghese si è mimetizzato con tutti coloro che sono goduti la nostra bellissima spiaggia – spiega De Luca. Abbiamo pulito tutte le spiagge, lasciandole come le abbiamo trovate prima di ferragosto. Credo chi ci stiamo distinguendo per l’innalzamento della qualità e quantità dei servizi balneari con la crescente consapevolezza in merito al rispetto delle norme ambientali e del convivere civile. Le nostre spiagge meritano la certificazione bandiera blu e tutti assieme potremo creare le condizioni per ottenerla. Ora vogliamo andare, sempre di più, a mettere in pratica i veri principi dell’essere comunità che punta a raggiungere un sano protagonismo”.

“Con il presidente di Messina Servizi abbiamo fatto il punto conclusivo della situazione che conferma come sia stato rispettato il mio appello da parte dei messinesi ed il successo del nostro progetto “Ferragosto in spiaggia a lume di candela”. Ringrazio le forze dell’ordine, polizia e carabinieri, che ci hanno coadiuvato con un eccellente servizio accuratamente pianificato dal Questore indispensabile per le puntuali attività svolte dalla polizia municipale e metropolitana con i rappresentanti della capitaneria di porto. Gli operatori di Messina Servizi sono stati celeri nel completare le attività di pulizia e sanificazione della spiagge”.

“Abbiamo posto rimedio a tutte le varie balordaggini e sono state rimosse prontamente le varie discariche realizzate per fare i falò in spiaggia. Le telecamere sono state posizionate nei luoghi dove, negli anni scorsi, sono stati applicati dei falò bruciando mobili copertoni e plastica e gli autori sono stati denunziati e condannati. Insieme all’assessore Dafne Msolino che ha curato tutta l’attuazione della strategia spiagge Covid-free, con l’impegno poi della polizia municipale e quella metropolitana, attraverso le segnalazioni dei cittadini e le nostre telecamere, abbiamo monitorato il territorio intervenendo prontamente per multare i balordi. Voglio pure ringraziare gli operatori di Amam per aver mantenuto l’impegno di avere tutto funzionante con la doccia in spiaggia. La nostra ambizione è ottenere per buona parte delle nostre bellissime spiagge la certificazione di qualità rappresentata dalla Bandiera Blu. Siamo sulla buona strada ma ancora c’è tanto da fare sia come palazzo municipale sia come mentalità civica. Nel frattempo stiamo potenziando i nostri servizi balneari prima del tutto assenti.

Infine De Luca ha lanciato un messaggio al governo regionale: “La meravigliosa spiaggia di torre Faro è stata stuprata dall’ecomostro Seaflight. Però la burocrazia regionale non consente al comune di Messina di acquisire l’area e demolire questa porcheria. Chissà che ne pensa il presidente della Regione di questa vicenda e della gestione del Demanio. Se non avrò una risposta entro il 29 agosto organizzeremo una eclatante protesta il 31 agosto”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.