Ferrandelli indagato. L'accusa, "voto di scambio politico-mafioso per elezioni 2012" | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

La notizia è stata confermata dal politico attraverso una nota stampa

Ferrandelli indagato. L’accusa, “voto di scambio politico-mafioso per elezioni 2012”

di
17 Gennaio 2017

Fabrizio Ferrandelli, candidato a sindaco di Palermo dopo essersi dimesso da deputato regionale, è indagato per “voto di scambio politico-mafioso” nell’ambito delle elezioni comunali del 2012. In quel caso Ferrandelli, dopo aver vinto le primarie, arrivò al ballottaggio con Leoluca Orlando, poi eletto sindaco. Nelle elezioni di ottobre per l’Ars si candidò e diventò deputato per poi dimettersi in polemica con il governo Crocetta. A tirare in ballo Ferrandelli sarebbe il collabortore del Borgo Vecchio, Giuseppe Tantillo, che da qualche mese collabora con la Procura. Si spiegherebbe così l’apertura dell’indagine a cinque anni dai fatti. Nella nuova versione del 416-ter, l’articolo del codice penale che si riferisce al voto di scambio, non serve più necessariamente lo scambio di denaro per punire penalmente il voto di scambio politico-mafioso, ma anche “altre utilità” che presuppongono accordi tra politici e organizzazioni mafiose. Il reato, dunque, è allargato anche ad altro tipo di legami e favori, non solo dietro pagamento di denaro.

“Ieri mattina – dice Ferrandelli in una nota – ho ricevuto un invito a comparire per essere sentito nell’ambito di una indagine relativa a una ipotesi di voto di scambio per le elezioni del 2012. Rimango sorpreso come, dopo quasi cinque anni, proprio nel pieno di una campagna elettorale in cui sto registrando grande entusiasmo e partecipazione da parte delle palermitane e dei palermitani per la mia candidatura, si apre un’indagine su di me”.

Nelle scorse settimane il Tribunale di Palermo aveva depositato la sentenza di emessa nei confronti di Francesca Trapani, presidente dell’associazione ”Donne insieme associate’ condannata ad un annodi reclusione assieme al marito Maurizio Sulli, per aver indirizzato alcuni votanti alle “primarie” del Pd per le elezioni comunali del 2012. Trapani era rappresentante di lista di Ferrandelli e i carabinieri, dopo alcune segnalazioni di anomalie, le trovarono in casa 55 schede elettorali di cittadini oltre ad alcune deleghe per ritirare altre schede al Comune

Ferrandelli stamane attraverso una nota ha chiesto di essere ascoltato al più presto “in modo da chiarire con celerità la mia posizione e di fugare eventuali dubbi sulla mia condotta che è sempre stata improntata alla massima trasparenza ed al rispetto delle leggi. Ricordo a tutti che un anno e mezzo fa mi sono dimesso da deputato dell’Assemblea Regionale Siciliana all’interno della quale rivestivo il ruolo di vicepresidente della Commissione antimafia, proprio denunciando l’abbassamento della tensione morale all’interno del parlamento siciliano”. “Mi preme informare subito i cittadini ed i miei elettori – prosegue – per il grande rispetto che ho per loro ed al tempo stesso rassicurarli della mia assoluta estraneità ai fatti. Quanto accaduto non scalfisce minimamente la mia volontà di concorrere alla carica di sindaco di Palermo, anzi la rafforza, sapendo di dover lottare con ancora maggiore forza e determinazione per affermare i valori della partecipazione democratica nei quali ho sempre creduto e nei quali voglio continuare a credere”.

Ferrandelli, contattato, preferisce non rilasciare altre dichiarazioni e rimanda a una conferenza stampa che “sarà tenuta – conclude – a seguito della mia audizione a inizio della prossima settimana”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Cronaca

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.