Ferrandelli, sereno ma non troppo. "La campagna elettorale va avanti" e arriva il sostegno di Forza Italia | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Ferrandelli, sereno ma non troppo. “La campagna elettorale va avanti” e arriva il sostegno di Forza Italia

di
23 Gennaio 2017

Fabrizio Ferrandelli è arrivato puntuale negli uffici della Procura di Palermo. Erano passate da poco dopo le 9.30. Ed è andato via alle 13 circa. Il sorriso, un po’ tirato, dei saluti è uguale a quello con cui si congeda dai giornalisti che affollano i palazzo di giustizia.

Fabrizio Ferrandelli, candidato sindaco di Palermo accusato di voto di scambio, ha appena cominciato la sua battaglia giudiziaria. Ha preferito parlare solo con i pm. I cronisti sono stati rinviati a una “conferenza stampa” che si terrà “nei prossimi giorni”. Ferrandelli ha detto che andrà avanti con la campagna elettorale, eppure proprio il rinvio dell’incontro con i giornalisti è visto come un segnale di debolezza. Forse qualcosa si è incrinato nelle certezze dell’ex deputato del Pd. I pm Caterina Malagoli e Sergio Demontis hanno interrogato il candidato su un pugno di voti che sarebbero stati “comprati” a Borgo Vecchio durante le comunali del 2012.

Nel corso dell’interrogatorio sarebbe spuntato anche l’episodio di un concerto organizzato in piazza al Borgo Vecchio del cantante Gianni Vezzosi. Era l’aprile del 2012. Sopra la testa dei cantanti erano stati appesi i manifesti elettorali del candidato sindaco.

Per i Pm esisterebbe quindi un accordo che  potrebbe essere proseguito anche per le elezioni regionali che si svolsero a ottobre dello stesso anno. Un pacchetto di preferenze al prezzo di 4-5 mila euro, secondo il pentito Giuseppe Tantillo, dalle cui dichiarazioni ha preso le mosse l’indagine. Fabrizio Ferrandelli ha smentito il racconto del pentito che sostiene di avere incontrato il candidato a sindaco durante la campagna elettorale del 2012. L’ex deputato ha riferito ai magistrati di aver svolto solo incontri pubblici nel quartiere. A questi incontri avrebbe partecipato molta gente. Tantillo, arrestato nel 2015, a quei tempi era solo il proprietario del chiosco di bibite, frutta e verdura nella piazza del Borgo.miccihce

Per Ferrandelli, in un giorno triste  come questo, arriva il possibile appoggio elettorale – ormai insperato – del centro destra. Un endorsment ormai inatteso:  “A chiarimento di quanto sta emergendo in queste ore dalla stampa, dopo il ritiro di Francesco Greco (al quale rinnovo la mia incondizionata stima) – dice il commissario di Forza Italia  Gianfranco Miccichéavendo già da tempo valutato l’ipotesi di un ampliamento della coalizione dei moderati, sono disposto a prendere in considerazione l’appoggio alla candidatura di Fabrizio Ferrandelli, ovviamente non prima di aver sentito le sue dichiarazioni sulla vicenda e sempre che non emergano fatti di rilevanza penale, tali da superare il nostro fermo e convinto garantismo”.

Alessandro Pagano
Alessandro Pagano

Ma non tutta la coalizione di centro destra è pronta a seguire i passi di Miccichè. Per Alessandro Pagano (Noi con Salvini), “con il ritiro di Greco si aprono nuovi scenari, noi sosterremo solo candidati che rispecchiano i nostri ideali e Ferrandelli non ha questo profilo”. “Miccichè è libero di fare quel che vuole – continua Pagano – ma rappresenta solo se stesso, con questa scelta si assume la responsabilità di far saltare gli equilibri della coalizione“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.