Festa della Repubblica, le celebrazioni a Palermo | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

Il 2 giugno in città

Festa della Repubblica, le celebrazioni a Palermo | FOTO

di
2 Giugno 2020

Oggi in occasione del 74° anniversario della proclamazione della Repubblica , alle ore 9 in piazza Vittorio Veneto e alla presenza di tutte le autorità tra cui il Prefetto, il Sindaco, i vertici dell’Esercito, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato e della Marina, i Vigili del Fuoco di Palermo unitamente al Proprio Comandante sono stati onorati di deporre la Corona commemorativa al “Monumento ai Caduti di tutte le Guerre” consegnata dal Prefetto, il Sindaco e il Generale del Comando Militare dell’Esercito in Sicilia.

Subito dopo la cerimonia ha avuto seguito alle ore 9,30 in piazza Verdi, all’ingresso del Teatro Massimo, con il rito dell’alzabandiera dove il prefetto ha poi letto il messaggio del presidente della Repubblica. Lo stesso prefetto ha espresso inoltre ringraziamento per il contributo dato dal CNVVF nell’ambito dell’emergenza COVID e particolare riconoscimento al Comando Provinciale di Palermo per l’opera prestata nello svolgimento della deposizione della Corona d’Alloro presso il “Monumento ai Caduti di tutte le Guerre”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.