21 settembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 10.35
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

la 394esima edizione

Festino di Santa Rosalia: ecco tutti gli artisti e gli appuntamenti da non perdere | Video servizio

7 luglio 2018

Guarda il video servizio in alto

E’ tutto pronto per l’edizione numero 394 del Festino di Santa Rosalia, tra le più grandi e antiche feste barocche d’Europa che, dal 1624, ripercorre sempre le stesse tappe nella manifestazione che, con estrema devozione, celebra la Patrona principale della città.

Festino Sotto la direzione artistica curata da Lollo Franco e Letizia Battaglia, dal 10 al 15 luglio, come sempre verrano “toccati” e illuminati i punti storici che vanno dal Piano di Palazzo Reale fino al Foro Italiaco.

Il tema che farà da filo conduttore è “Palermo Bambina”: da qui l’idea di una rappresentazione della “Santuzza” nel periodo in cui maturò l’abbandono dell’agiatezza per la consacrazione a Dio.

Svelata anche la “voce narrante” della storia di Rosalia Sinibaldi: sarà Leo Gullotta a raccontare, in due momenti distinti, la risoluzione della peste in città.

Quest’anno spazio dunque ai bambini, il futuro dell’umanità, e alle donne.

Per la prima volta il carro è stato allestito da un team di artiste professioniste, Rosalia La Grutta, Virna Garofalo e Nikita Schifaudo. Rappresenterà un roseto dai toni del rosso, rosa, viola e arancione, con uno chassis pannellato e dipinto di porpora con gigli dorati.

I due alberi saranno composti ognuno da due vele, atti a ricordare un veliero. Saranno così ben visibili i fiori simbolo della Santa Rosalia, rosa e lilium, in un gioco di colori allegro e fiabesco dedicato alla fanciullezza che accompagnerà l’intercedere della “Santuzza” per le vie della città insieme alla Kids Orchestra Band del Teatro Massimo, composta da ragazzi compresi tra gli 8 e i 15 anni.

Festino

Allo svolgimento nelle varie tappe del Festino, parte del cartellone ufficiale di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, si affiancheranno la mostra fotografica “Per amore di Rosalia” con gli scatti degli anni ’50 e ’60 di Nicola Scafidi e Pubblifoto di Enzo Brai (dal 10 al 30 luglio a Palazzo Sant’Elia) e l’allestimento di una “Mostra Artigiani“, dal 10 al 15 luglio, a Piazza Bologni.

Altra novità di questa edizione è la gestione, unica, di tutti i servizi, per l’intero programma all’agenzia VM di Vincenzo Montanelli.

Come ogni anno i giorni clou del Festino, in cui la città si fermerà per rendere omaggio alla Santuzza, saranno sabato 14 e domenica 15.

 Ecco il programma.

Sabato 14

Piano di PALAZZO REALE

Inizio ore 21 – “Rappresentazione della vita di Santa Rosalia“. Leo Gullotta, voce narrante, sarà accompagnato dalle percussioni e musiche inedite composte per lo spettacolo, il coro dei bambini, il canto, immagini e visual art, momenti di grande spettacolarità e impatto sul pubblico presentati dalla compagnia catalana “La Fura dels Baus”.

Piano della CATTEDRALE

Ancora la voce di Gullotta farà da prologo allo spettacolo dei “Kitonb Project”, compagnia di teatro estremo creata da Angelo Bonello ed Alberta Nunziante in collaborazione con Fabrizio Minasi. Un susseguirsi di effetti speciali che creeranno un’atmosfera dapprima inquietante per poi dare vita ad una esplosione di liberazione e gioia.

QUATTRO CANTI

Qui si svolgerà “Palermo liberata dalla peste“, la performance della Compagnia “La Fura dels Baus” vedrà un coinvolgente apparato scenografico animato da tanti figuranti palermitani che, tutti insieme, formeranno una rete umana. Seguirà l’immancabile omaggio floreale del Sindaco che insieme ai cittadini festeggerà Santa Rosalia invocando il nome santo, una formula imprescindibile nella tradizione palermitana.

PORTA FELICE 

Piazzetta Santo Spirito: qui piccoli danzatori saranno impegnati in una coinvolgente tarantella, con la performance di un angelo a cura di Kitonb Project.

FORO ITALICO

Ultima tappa del percorso del Carro: a notte fonda l’atteso omaggio”liberatorio” con una gioiosa e luccicante serie di giochi d’artificio.

 

Domenica 15

CATTEDRALE

7.30: Alborata
Dalle 8 alle 9.30: Sante Messe.

Ore 10.30: Sul sagrato della Cattedrale, e poi in giro per le vie del Centro storico, l’intrattenimento musicale a cura della Banda Musicale “A. Marinuzzi” – Città di Palermo dei Maestri Giovanni e Salvatore Bottino.

Ore 11: Solenne Messa Pontificale, con Benedizione Papale e annessa Indulgenza plenaria, presieduta da Monsignore Corrado Lorefice, Arcivescovo Metropolita di Palermo, con la partecipazione del Sindaco, delle Autorità civili e militari.

Ore 17: Concerto delle campane della Cattedrale; a seguire si reciterà il Santo Rosario e le Litanie di Santa Rosalia.

Ore 19: Solenne Processione cittadina dell’Urna contenente le sacre reliquie di Santa Rosalia (da corso Vittorio Emanuele, Quattro Canti, piazza Marina; messaggio dell’Arcivescovo alla Città. Ritorno della processione per corso Vittorio Emanuele, Quattro Canti, via Maqueda, discesa dei Giovenchi, piazza S. Onofrio, via Panneria, piazza Monte di Pietà con sosta dinanzi alla prima edicola votiva dedicata alla Santuzza, via Judica, via Gioiamia, via Matteo Bonello; rientro in Cattedrale).

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La perdita delle certezze

Prima era una delle certezze assolute, la Chiesa è lo stato Vaticano e il Papa, il tutto a Roma. Oggi la fede, tra dogmi e sprechi cos'è? C’è chi si è divertito tutta la vita sposando ideali a convenienza e c’è chi ha tentato di essere coerente...
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.