Festival dell'illegalità a Catania: auto senza assicurazione e sala giochi in locale Iacp | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Festival dell’illegalità a Catania: auto senza assicurazione e sala giochi in locale Iacp

11 Febbraio 2020

Nove persone indagate in stato di libertà, tre automezzi sequestrati, due immobili occupati abusivamente restituiti al Comune di Catania. E’ il bilancio di un’operazione di controllo eseguito da poliziotti del commissariato di Librino.

Tra i denunciati, per invasione di terreni, nel rione Zia Lisa, due persone che occupavano illegalmente il suolo pubblico per esporre auto in vendita. Agenti hanno sequestrato le vetture in conto vendita prive di assicurazione. Uno dei due è stato anche indagato per truffa aggravata per l’ingiusto conseguimento del sussidio statale della ‘Carta rei’.

In viale Moncada la polizia ha scoperto un pregiudicato, figlio di un detenuto e appartenente ad una famiglia mafiosa, che gestiva una sala giochi abusiva in una bottega di proprietà dell’Iacp, occupata illegalmente. Accertata anche la mancanza della tabella dei giochi proibiti, un allaccio diretto alla rete Enel e un indebita percezione del reddito di cittadinanza. La bottega è stata sequestrata e restituita al Comune.

Nello stesso viale, ma in un altro immobile, la polizia ha scoperto un’ulteriore sala giochi abusiva che, anche in questo caso, il gestore, pregiudicato e figlio di detenuto, aveva occupato illegalmente un immobile di proprietà del Comune.

Denunciato anche il padre per truffa aggravata perché percepiva il reddito di cittadinanza senza averne titolo.

Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Come se fosse Antani

Da oggi un nuovo blog s unisce a quelli già esistenti. Si intitola "Come se fosse Antani", con un riferimento più che esplicito al celebre film. "Amici miei". E' il blog di Giovanna Di Marco