Fibrillazione atriale non valvolare e diabete: minori rischi con gli anticoagulanti diretti CLICCA PER IL VIDEO :ilSicilia.it
Messina

al Policlinico di Messina

Fibrillazione atriale non valvolare e diabete: minori rischi con gli anticoagulanti diretti CLICCA PER IL VIDEO

di
27 Maggio 2022

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

La fibrillazione atriale non valvolare è la più frequente aritmia nei pazienti ambulatoriali e si associa ad un incremento della mortalità e degli eventi tromboembolici ed emorragici, e la sua prevalenza aumenta notevolmente con l’età.

Di FANV, in particolare nei pazienti con diabete 1 e 2, ne abbiamo parlato con il Dottore Giovanni Versace, Direttore di Medicina d’Urgenza presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria “G. Martino” (Policlinico di Messina), e Responsabile del Coordinamento unico per l’Emergenza Sanitaria presso l’Assessorato della Salute della Regione Siciliana.

Oggi, il piano terapeutico è innovativo: recenti studi hanno dimostrato come nei pazienti diabetici con fibrillazione atriale la somministrazione di anticoagulanti orali diretti hanno minori rischi di complicanze del diabete e riducono la mortalità. Da molti anni, ormai, gli anticoagulanti orali diretti stanno progressivamente sostituendo l’utilizzo degli antagonisti della vitamina K nei pazienti con FA non valvolare. Questi nuovi farmaci offrono certamente molti vantaggi rispetto ai predecessori, riducendo in particolare il rischio di sviluppare eventi emorragici.

“Il diabete è stato un po’ trascurato negli studi, ma le linee guida del 2020 ESC hanno dimostrato che gli anticoagulanti diretti sono superiori rispetto agli antagonisti della Vitamina K, e per quanto riguarda il trattamento di questi pazienti lo Xarelto si è dimostrato superiore agli altri nel ridurre il rischio, anche del 40%, di amputazioni della microangiopatia diabetica. I dati sono positivi e le meta analisi ci fanno vedere pazienti che sono stati trattati con il Rivaroxaban, anche con dosaggio di 2,5, dimostrando una riduzione del rischio cardiovascolare in totale, con una preservazione anche della funzione renale che è molto importante per il trattamento di questi pazienti, soprattutto perché i farmaci anticoagulanti hanno un metabolismo diverso”, ha spiegato il dottore Versace.

Confrontando gli anticoagulanti orali diretti con altre tipologie di farmaci, rispetto al rischio di sviluppare complicanze e mortalità tra i pazienti con fibrillazione atriale e diabete, “Gli effetti collaterali nei pazienti più compromessi dal punto di vista renale possono essere diversi, ma – sottolinea l’esperto – il Rivaroxaban, e in particolare il Xarelto, rispetto ad altri farmaci come il Warfarin, dimostrano una importante riduzione dei sanguinamenti: il 37% in meno nei pazienti con sanguinamento in un organo critico, il 28% in sanguinamento intracranico, insomma un dato rilevante”.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.