Fidal Sicilia, Salvatore Gebbia è il nuovo presidente :ilSicilia.it
Palermo

L'annuncio

Fidal Sicilia, Salvatore Gebbia è il nuovo presidente

di
7 Marzo 2021

Salvatore (Totò) Gebbia è il nuovo Presidente del Comitato Regionale FIDAL della Sicilia per il quadriennio 2021/2024.

È questo l’esito dell’Assemblea Elettiva che si è svolta oggi al Pala-Cus dell’impianto universitario di Palermo, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid. L’assemblea, che ha visto esprimersi 155 società siciliane (2848 i voti disponibili) con una percentuale di “forza voto” pari all’89,08 %, è stata presieduta dal neo consigliere nazionale Carlo Cantales e aperta dal generale Vincenzo Parrinello, commissario straordinario del comitato isolano negli ultimi tre anni.

Totò Gebbia, patron della Maratona internazionale città di Palermo e con un passato da buon 400 e 800ista, ha ottenuto 1900 voti mentre l’altro candidato, Davide Bandieramonte, ha ottenuto 948 voti.

Nato a Palermo, cinquantatré anni, sposato e padre di due figlie, il neo presidente della Fidal Sicilia, è al primo mandato dopo essere già stato consigliere regionale (1996/2000) e soprattutto dopo due tentativi per la presidenza andati a vuoto, nel 2012, con l’elezione di Polizzi e nel giugno del 2017, con quella di Nicola Siracusa.

Non nascondo la mia emozione, credo che oggi ci stia tutta; –queste le prime parole di Gebbia immediatamente dopo la sua elezione. Oggi riaccendiamo i motori dell’atletica leggera in Sicilia, una ripartenza nel segno della trasparenza, della condivisione e dell’impegno. Sono consapevole che c’è tanto da fare, tre anni di commissariamento, la pandemia, pesano, ma lavorando tutti insieme, ridaremo la dignità che l’atletica leggera siciliana merita. Importantissimo e basilare – ha concluso Gebbia –   sarà il ruolo del consiglio, chiamato al massimo impegno e a spendersi per tutto il movimento“.

Fidal Sicilia

Due i turni di chiamata al voto, dopo il primo dedicato all’elezione del presidente, a ruota la seconda chiamata per eleggere il consiglio (17 i candidati)  ed il revisore dei conti. Dodici gli eletti, tre sono donne, che formeranno il “governo” del comitato della Fidal Sicilia: Maurizio Roccasalva (1618), Sebastiano Leonardi (1525), Maria Tranchina (1516), Ignazio Gagliardi (1467), Giancarlo La Greca (1423), Aurora Agata Picone (1393), Antonio Siracusa (1375), Salvatore Di Noto (1367), Maria Tindara Ruggeri (1282), Ettore Rivoli (1219), Massimo Bianca (1131), Gianfranco Belluomo (1102). Prima dei non eletti Manuela Trimarchi con 1055 voti. Eletto e confermato revisore dei conti, Giuseppe Salvatore Maria Lo Sicco.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin