Filiali UniCredit, razionalizzazione non penalizza le imprese. Videointervista a Malandrino :ilSicilia.it

Chiusura dettata da home banking e riduzione dei costi

Filiali UniCredit, razionalizzazione non penalizza le imprese. Videointervista a Malandrino

di
16 Febbraio 2018

La razionalizzazione della rete di filiali messa in atto da molti istituti bancari, tra i quali UniCredit, non penalizza le imprese, anche quelle piccole attività commerciali e artigianali che si trovano in città dove la chiusura dell’unica agenzia locale costringe gli imprenditori a spostarsi nel centro più vicino. Secondo Salvatore Malandrino, regional manager Sicilia di UniCredit “avere una banca alla distanza di un chilometro o di due chilometri non impedisce l’accesso al credito o l’accesso al sistema bancario”.

Al contrario per Malandrino “nel momento in cui un imprenditore conosce e comincia a utilizzare i sistemi evoluti è lui stesso che poi non verrà in banca, ma tenderà a fare le operazioni direttamente da casa, perché è più agevole, più comodo e più veloce”.

“Le innovazioni tecnologiche – aggiunge – stanno portando verso un utilizzo dei canali alternativi delle banche in maniera sempre più massiccia. Oggi l’80% delle operazioni tradizionali attraverso internet, attraverso mobile banking. Quindi la necessità della presenza fisica di uno sportello è meno importante rispetto al passato. Poi ci sono anche alcune situazioni di sovrapposizione di sportelli molti vicini, anche per motivi di costi ovviamente le banche in generale stanno procedendo verso una razionalizzazione degli sportelli, ma questo avviene non solo in Sicilia, avviene in tutte le regioni d’Italia”.

Nessuna novità, invece, sul percorso di accompagnamento alla pensione, che solo in Sicilia dovrebbe riguardare 400 dipendenti, e di assunzioni previsto nel piano industriale approvato da Unicredit. “C’è un accordo con i sindacati sul quale c’è poco da commentare“, spiega Malandrino. “C’è un piano esodi già concordato con i sindacati su base volontaria. Sulla base di quello dove ci sarà la necessità ci saranno anche nuove assunzioni”. Queste, continua il regional manager, “dipenderanno dal numero di dipendenti che aderiranno al piano. Ancora è tutto in itinere”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin