Filippo d'Edimburgo: la Regina in lacrime al funerale della sua "roccia" | FOTO :ilSicilia.it

scomparso il 9 aprile

Filippo d’Edimburgo: la Regina in lacrime al funerale della sua “roccia” | FOTO

di
17 Aprile 2021
epa09141554 A handout picture provided by the British Ministry of Defence (MOD) shows Royal Marines Bearer Party carrying the Duke of Edinburgh's coffin on the steps of St George’s Chapel at Windsor Castle, in Windsor, Britain, 17 April 2021. More than 730 members of Armed Forces personnel have taken part in the funeral ceremony at Windsor Castle. Britain's Prince Philip, the Duke of Edinburgh, has died on 09 April 2021 aged 99. EPA/Dave Jenkins/HANDOUT MANDATORY CREDIT: MOD/CROWN COPYRIGHT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES
People gather outside the entrance to Windsor Castle in Windsor, west of London, on April 17, 2021, prior to the funeral service of Britain's Prince Philip, Duke of Edinburgh. - Philip, who was married to Queen Elizabeth II for 73 years, died on April 9 aged 99 just weeks after a month-long stay in hospital for treatment to a heart condition and an infection. (Photo by Tolga Akmen / AFP)
Britain's Prince William, Duke of Cambridge (C) and Britain's Prince Harry, Duke of Sussex, (R) follow the coffin during the ceremonial funeral procession of Britain's Prince Philip, Duke of Edinburgh to St George's Chapel in Windsor Castle in Windsor, west of London, on April 17, 2021. - Philip, who was married to Queen Elizabeth II for 73 years, died on April 9 aged 99 just weeks after a month-long stay in hospital for treatment to a heart condition and an infection. (Photo by Alastair Grant / various sources / AFP)
People gather for the funeral service of Britain's Prince Philip, Duke of Edinburgh outside the entrance to Windsor Castle in Windsor, west of London, on April 17, 2021. - Philip, who was married to Queen Elizabeth II for 73 years, died on April 9 aged 99 just weeks after a month-long stay in hospital for treatment to a heart condition and an infection. (Photo by Tolga Akmen / AFP)
Un'immagine del Principe Filippo con la Regina Elisabetta alle Coyles of Muick, in Scozia del 2003, postata questa mattina sul profilo ufficiale della Royal Family. +++ TWITTER/ROYAL FAMILY +++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY +++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE CUI SI RINVIA +++

GUARDA LA GALLERY IN ALTO

Sono iniziati alle 15, nella cappella di St George e del Castello di Windsor, i funerali di Filippo d’Edimburgo, deceduto venerdì 9 aprile. Il feretro era coperto dallo stendardo personale del duca, con la sua sciabola e il berretto da ufficiale di Marina.

L’amore per la vita in mare del Duca di Edimburgo e il suo forte legame con la Royal Navy erano ben evidenti nella cerimonia funebre oggi a Windsor che lo stesso Filippo ha pianificato nei minimi dettagli. Per il principe, che servì nella marina durante la Seconda Guerra mondiale, il mare era “uno straordinario maestro o una straordinaria amante” che ha “stati d’animo straordinari“.

LA CERIMONIA

Siamo qui per dare l’ultimo saluto a un servo dei servi di Dio“. Con queste parole David Connor, rettore della cappella ha aperto oggi il rito religioso delle esequie, evidenziando “lo spirito di servizio” del duca nei confronti del Regno Unito, del Commonwealth, della corona e “della Regina“, ma anche sottolineandone “la fede“.

Poche parole di omaggio, in una cerimonia che non prevedeva – per volontà dello scomparso – un vero e proprio elogio funebre né un sermone tradizionale, alle cui lunghezze Filippo era notoriamente insofferente. Infatti la cerimonia è stata breve e concisa.

I reali erano tutti in nero, come prescrive il lutto, e in abiti civili, senza uniformi militari per volontà della Regina. Il volto della sovrana e delle varie principesse erano coperti da velette nere, oltre che dalle mascherine.

Sui banchi, ai due lati del feretro, erano schierati nel rispetto del distanziamento Covid i 30 familiari e amici presenti.

Elisabetta, che mercoledì compirà 95 anni, era seduta su un banco da sola, più vicina di tutti all’altare e, davanti a figli e nipoti, ha detto addio ad una persona con la quale è stata sposata per 73 anni. Di fronte, l’erede al trono Carlo con la consorte Camilla al fianco.

Hanry era separato dal fratello mentre Meghan, la moglie, seguiva in tv dalla sua casa in California i funerali del principe Filippo. La Duchessa di Sussex sperava di poter partecipare ma non e’ stata autorizzata a viaggiare dal suo medico a causa della gravidanza, si legge in una nota. Meghan ha comunque scritto a mano un biglietto per accompagnare la corona di fiori che lei e il principe Hanry hanno scelto per il duca di Edinburgo.

I volti dei familiari sono apparsi commossi. Tante le lacrime della Regina Elisabetta e di Carlo. Per la prima volta Elisabetta ha mostrato una fragilità inaspettata e il dolore traspariva anche dalla sua posa incurvata non solo dall’età, ma soprattutto dal dispiacere.

Fra gli inni che sono stati cantati, tutti scelti dal defunto, hanno spiccato quelli cari alla tradizione della preghiera del marinaio britannico – a ricordare i trascorsi da veterano della Royal Navy e della Seconda Guerra Mondiale del duca – e quelli che riecheggiano la tradizione ortodossa delle Chiese greca e russa, in memoria del Paese d’origine di Filippo (nato Filippos nella famiglia reale della Grecia e cresciuto in Gran Bretagna da esule e rifugiato) nonché dei legami di sangue che lo univano alla Russia zarista, oltre che all’aristocrazia danese e tedesca.

Tutto il paese è affranto e nelle strade è stato lungo il silenzio per commemorare Filippo. Fiori, palloncini, disegni e altri piccoli omaggi sono stati lasciati da stamattina presto fuori dal castello di Windsor. Anche i negozi della zona hanno deciso di rendere omaggio al Duca di Edimburgo esponendo nelle loro vetrine delle foto che lo ritraggono. “Per sempre nei nostri cuori“, si legge su alcuni dei palloncini lasciati da fan della famiglia reale.

Al termine della cerimonia William e Hanry sono stati visti parlare tra loro mentre uscivano dalla cappella. Kate ha camminato con loro per qualche metro, prima di farsi da parte. La Regina, invece, è subito rientrata al castello.

Dopo l’uscita dalla Casa reale, i rapporti tra Hanry e il fratello si sono molto induriti e, per molti, questo scambio di parole è un segno di speranza per la ripresa della loro unione che è sempre stata molto forte dalla scomparsa della loro madre, la Principessa Diana.

IL RICORDO DELLA REGINA

La Regina Elisabetta, nella mattinata ha condiviso stamani, sull’account Twitter di Buckingham Palace, una delle sue foto preferite con il marito, “la mia roccia“, così lo definiva. Un uomo di cui si innamorò da giovanissima e che ha voluto e tenuto al suo fianco, nonostante i tradimenti di lui.

L’immagine è stata scattata dalla moglie di Edward, Sophie, nel 2003, vicino alla città di Ballater, in Aberdeenshire. La Regina e Filippo, sono seduti su una coperta, hanno l’aria distesa e sorridono guardando l’obiettivo. Elisabetta indossa una gonna scozzese, un cardigan blu e un filo di perle. Il duca un pullover e una camicia azzurri, pantaloni chiari e ha un cappello da pescatore appoggiato sul ginocchio.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Deco