14 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.23

destinati a opere di edilizia

Finanziamenti in arrivo per le scuole siciliane: ecco il bando

14 Maggio 2019

Nuovo ossigeno per le scuole siciliane. Oggi 14 maggio è stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale,  “l’Avviso pubblico per l’Aggiornamento della programmazione degli interventi in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020, Annualità 2019”. Gli enti locali interessati possono presentare la loro candidatura in modo da operare il necessario processo di modernizzazione degli ambienti scolastici, in termini di sicurezza e professionalità, già iniziato nel 2018. 

I finanziamenti rappresentano il continuo di un progetto di ristrutturazione, da parte dello Stato, degli istituti scolastici, il che si va ad unire ad una più ampia riforma delle scuole. Riguardano diverse tipologie di interventi, fra loro cumulabili, ed in particolare: interventi di adeguamento sismico, progetti di ampliamento o di completamento di edifici già esistenti (mense, palestre, laboratori), interventi ai fini dell’adeguamento alla normativa antincendio interventi di manutenzione straordinaria, di rimozione delle barriere architettoniche, di eliminazione dei residui di amianto e opere di infra-strutturazione informatica.

Inoltre, per l’annualità 2019, il 40% delle risorse previste dal piano triennale sarà riservato alle strutture che ospitano scuole superiori , mentre il restante 60% sarà riservato alle scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie.

I fondi rappresentano una grande opportunità in una regione in forte crisi economica come la Sicilia, nella quale gli istituti scolastici sono al collasso anche a causa delle carenza di risorse finanziarie.

Sono infatti molti i casi di crolli di calcinacci, la mancanza dei servizi di riscaldamento e climatizzazione delle aule, l’assenza di cancelleria che rallentano o pregiudicano del tutto l’attività di segreteria ed amministrazione degli uffici scolastici.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.