19 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 22.48

Tutte le norme che hanno avuto l'ok

Finanziaria a un passo dall’approvazione, ma il governo va sotto tre volte

12 Febbraio 2019

L’Assemblea regionale va avanti spedita verso l’approvazione della Finanziaria. Sala d’Ercole è andata fino in fondo al testo, lasciando alla seduta di mercoledì 13 febbraio la discussione degli articoli accantonati e, ma in questo caso si tratta di un’ipotesi, il voto finale. Il Presidente Gianfranco Micciché ha cercato di accelerare i lavori il più possibile, dovendo a tratti richiamare i deputati: “C’è un po’ di confusione – ha detto in Aula -, se continuate a parlare e ognuno fa quello che vuole sospendo la seduta e rimandiamo tutto a domani. Ci vuole un po’ di educazione“.

Il governo è andato sotto tre volte: sulla norma che riguardava l’avviso pubblico per l’organo di controllo del Ciapi, sulla rideterminazione della distribuzione del consiglio di amministrazione dell’Ersu e su un articolo sulle ristrutturazioni edilizie.

Un emendamento soppressivo dell’esecutivo ha cancellato la nuova determinazione dell’addizionale Irpef in base agli scaglioni reddituali, con aumenti che andavano fino allo 0,50% di maggiorazione rispetto alle attuali aliquote.

Molto ridimensionata la norma che prevedeva l’istituzione dell’Orchestra del Mediterraneo, che aveva creato non poche polemiche alla vigilia dell’approdo della Finanziaria all’Ars, vista la soppressione del Consiglio di amministrazione dell’Ente. Via libera alla norma sull’utilizzo del personale per attività di controllo patrimonio faunistico, quindi anche dei cinghiali.

Tra le norme accantonate, che dovrà essere ridiscussa, c’è quella che aumentava da uno a due anni il termine per collocare in quiescenza i dipendenti regionali che avessero chiesto di andare in prepensionamento. Passa, invece, l’articolo sul fondo per il trattamento accessorio dei dipendenti. Via libera alla stabilizzazione di medici e infermieri della sanità penitenziaria.

Lunedì 11 febbraio l’Aula aveva già dato l’ok all’articolo che prevede il transito del personale Asu ai Beni Culturali, a quello che permette di inserire in entrata i crediti vantati dalla Regione dalla liquidazione della Sicilcassa, alle ‘Disposizioni in materia di tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi urbani‘, all’articolo che prevede l’istituzione del fondo di rotazione per la progettazione dei Comuni e alla misura sulla rendicontazione delle iniziative culturali del 2018.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Ho Rivalutato la Dea Eupalla

Questa settimana i miei contatti sui social mi hanno visto molto partecipe delle vicende legate alla sorte della squadra di calcio della mia città dando l’impressione più di essere un contradaiolo che un pacifico e tranquillo ingegnere che periodicamente si passa il tempo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.