Finanziaria: Ars approva fondi per teatri, fasce deboli ed enti :ilSicilia.it

contributi a pioggia

Finanziaria: Ars approva fondi per teatri, fasce deboli ed enti

di
2 Aprile 2021

Il clima a Sala d’Ercole non è stato dei più sereni in questi ultimi giorni, in cui continue sospensioni d’aula e bocciature di intere norme hanno rallentato l’approvazione della Legge di Stabilità, votata ieri pomeriggio dopo un lungo stallo politico.

Una Finanziaria certamente particolare e corposa, come è stata definita dal presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, che ha incorporato una serie di norme relative a specifici comparti posti sotto la lente di ingrandimento dall’assemblea e dal governo Musumeci. Tra queste, vi sono quelle norme dedicate alla cultura e al mondo dello spettacolo, settore fortemente colpito dall‘emergenza epidemiologica da Covid 19.

Gli ultimi articoli passati al vaglio del Parlamento siciliano riguardano la previsione di ingenti fondi per i teatri siciliani. Per lo Stabile di Catania la manovra ha stanziato un milione e mezzo di euro, quasi 14 milioni per il Bellini, sempre per il Comune etneo. Anche la Città Metropolitana di Palermo ha beneficiato dei finanziamenti: al teatro Massimo 6,9 milioni, e 2,5 milioni per il Teatro Biondo.

Un importante fondo finanziario, di 8,1 milioni di euro, è stato destinato alla Foss (Orchestra Sinfonica Siciliana), ultimamente al centro di vicende amministrative, senza tralasciare il Brass Group di Palermo al quale sono stati garantiti 600 mila euro.

FOSSE ancora, 4 milioni al Teatro di Messina e 1,3 milioni per il Taormina Arte, 50 mila euro per il Pirandello di Agrigento e 750 mila euro all’Istituto del dramma antico di Siracusa. Per le Orestiadi di Gibellina 270 mila euro.

Il Furs, il fondo che finanzia i contributi da mettere a bando per il mondo dello spettacolo, ha previsto finanziamenti da circa 9 milioni di euro.

La politica siciliana ha mostrato forte sensibilità anche rispetto alle fasce sociali maggiormente fragili. Per il mondo dei disabili sono stati stanziati 32 milioni di euro divisi tra l’erogazione di assistenza igienico-sanitaria agli studenti disabili delle scuole superiori e la fornitura del servizio di trasporto pubblico. E ancora, 8,3 milioni per garantire le indennità ai portatori di talassemia ed un fondo che ammonta a due milioni di euro per sostenere economicamente le famiglie che versano in uno stato di disagio economico, ed in particolare per tutelare la maternità.

Contributi sostanziosi sono stati elargiti agli enti pubblici. Molto discussa durante i lavori d’aula è stata la norma sull‘Irsap, l’Istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive istituito in Sicilia con la legge n.8 del 2012, liquidando gli 11 consorzi Asi dell’Isola, che ha ricevuto un finanziamento di 9 milioni di euro. Al Ciapi 2,1 milioni, mentre all’Istituto Vite e Vino sono andati 5 milioni di euro. Due milioni di euro all’Istituto per l’incremento ippico di Catania, 2,4 milioni all’Istituto sperimentale Zootecnico che ha ricevuto un ulteriore incremento di 600 mila euro mediante un emendamento approvato ieri pomeriggio durante la discussione della manovra finanziaria. L’Ente per lo sviluppo agricolo  ha ricevuto un finanziamento di 13 milioni di euro.

Passando alla Rubrica “Università e Scuola”, per i consorzi universitari sono stati stanziati 3,2 milioni di euro, 500 mila euro per il IV polo di Enna, 300 mila euro per le accademie di belle arti, 19 milioni per gli enti di formazione, infine, alle scuole paritarie 4,3 milioni di euro.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Merchandising: Fenomeno planetario, dove acquistare

Il mio primo acquisto di un articolo legato ad una serie tv o ad una saga cinematografica è avvenuto due decenni fa quando, trovandomi a Bologna a passare il capodanno da amici, andai a visitare un negozio del quale avevo sentito parlare tra gli appassionati di fantascienza.

Wanted

di Ludovico Gippetto

Nudité: una mostra fotografica che custodisce memorie altre

Si inaugura a Ragusa la mostra fotografica "Nudité - Il Giardino di Afrodite" a cura di Giuseppe Nuccio Iacono. La collettiva nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo nell’ottobre del 2019, in collaborazione con il Festival europeo del Nudo di Arles (Francia).

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin