Finanziaria e collegato, la trattative e i nodi della sessione di bilancio :ilSicilia.it

La manovra è approdata in seconda commissione

Finanziaria e collegato, le trattative fra i partiti e i nodi della sessione di bilancio

di
4 Gennaio 2019

La manovra di stabilità del governo regionale è approdata in seconda commissione all’Ars. Nel frattempo, il governo regionale ha approvato l’esercizio provvisorio, anche se l’assessore all’economia Gaetano Armao ha sottolineato più volte che si tratta di un fatto puramente formale.

Inizialmente sembrava che il governo regionale volesse tirare dritto e puntare ad andare avanti con la sessione di bilancio, ma poi, anche grazie alla mediazione di Gianfranco Micciché, l’esecutivo ha deciso di approvare l’esercizio provvisorio per il mese di gennaio. Ci si chiede adesso questo arco di tempo sarà sufficiente a chiudere la sessione di bilancio.

Perché ciò avvenga, però, sarà necessario un lavoro di collaborazione tra coalizione di governo e opposizioni. I numeri, infatti, all’Ars non sono amici del centrodestra. E allora non è impossibile immaginare che il terreno della Finanziaria possa essere quello della trattativa, nonostante Armao punti ad approvare un documento sostanzialmente snello, con 19 articoli, per ‘delegare‘ al collegato lo studio delle richieste dei gruppi parlamentari. Ma dalle parti di Palazzo dei Normanni non sembrano molti a volere attendere.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.