Finanziaria regionale, ecco cosa contiene. Armao: "Ddl snello, puntiamo a evitare l'esercizio provvisorio" :ilSicilia.it

La manovra approvata dalla giunta

Finanziaria regionale, ecco cosa contiene. Armao: “Ddl snello, puntiamo a evitare l’esercizio provvisorio”

di
19 Dicembre 2018

Un ddl Stabilità snello, un bilancio in equilibrio“. Così l’assessore all’Economia Gaetano Armao classifica la manovra approvata dalla giunta regionale. E in effetti la ‘Finanziaria’ della Regione siciliana si presenta abbastanza ‘light‘, con un totale di 16 articoli.

Prevista una norma sulla base del ‘modello Portogallo‘, che prevede esenzioni per chi decide di trasferire la propria residenza fiscale in Sicilia. Ed è stato mantenuto il contributo di 20 milioni di euro in favore dei Liberi Consorzi Comunali e delle Città Metropolitane. Previste misure di sostegno e agevolazione al credito a favore delle imprese operanti in Sicilia in tutti i settori economici.

All’interno vi sono otto milioni di euro per la mobilità sostenibile, da destinare ai mezzi elettrici. A decorrere dal 1 gennaio 2019 e sino al 31 dicembre 2021, mentre i veicoli immatricolati dal 2019 con alimentazione elettrica, ibrida o con alimentazione esclusiva a idrogeno saranno esentati dal pagamento della tassa automobilistica per i primi tre anni.

E nonostante i tempi siano strettissimi, con i disegni di legge che approderanno a Palazzo dei Normanni il 20 dicembre, Armao si dice fiducioso sulla possibilità di approvarli entro il 31 dicembre: “Il collegato sarà approvato dalla Giunta venerdì, per puntare all’approvazione in termini per non ricorrere all’esercizio provvisorio”, afferma il vicepresidente della Regione.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.