Fino al 3 ottobre gli Stati Generali della Pesca mediterranea a Bagheria | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Fino al 3 ottobre gli Stati Generali della Pesca mediterranea a Bagheria

di
1 Ottobre 2021

Sabato 2 ottobre nella seconda giornata di Bio in Sicily – la manifestazione che si svolgerà a Bagheria presso Villa Palagonia dall’1 al 3 ottobre, – la Pesca Mediterranea sarà protagonista con un programma fitto di incontri e manifestazioni. Si inizierà alle 10.00 con il I° Forum regionale della Pesca mediterranea dal titolo “Le opportunità della programmazione europea per lo sviluppo della pesca siciliana e sostenibile”.

La manifestazione organizzata dall’associazione “La Piana d’Oro”, il Gal Metropoli Est e la Condotta Slow Food di Bagheria, si avvale del sostegno di APO Sicilia nonché del patrocinio dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea e del Comune di Bagheria e della collaborazione del FLAG “Golfo di Termini Imerese” Il Forum vuole rappresentare un momento di confronto tra i portatori d’interesse della filiera produttiva della pesca siciliana e i soggetti istituzionali regionali preposti ad accompagnare e supportare le strategie produttive e di commercializzazione del pescato siciliano.

La kermesse vedrà la partecipazione di numerosi esperti regionali che dibatteranno i tempi legati alle varie problematiche. Tra le tematiche dibattute: le prospettive in Sicilia del settore ittico e dell’acquacoltura alla luce della nuova programmazione dei fondi europei; lo sviluppo di un’economia blu a vantaggio delle comunità costiere e delle marinerie siciliane; la promozione della rete dei piccoli borghi marinari siciliani e dei piccoli centri di pesca artigianale e la tutela della salute dell’ambiente marino. Porteranno i saluti istituzionali: Toni Scilla, Assessore Regionale alla Pesca; Giuseppe Virga, Presidente del Gac Golfo di Termini Imerese e Salvatore Sanfilippo, Sindaco di Santa Flavia. Introdurrà i lavori Leonardo Catagnano, Dirigente Assessorato Regionale dell’Assessorato Pesca.

 Le relazioni vedranno alternarsi docenti universitari, esperti del settore, operatori del comparto della trasformazione e commercializzazione del pescato siciliano e rappresentanti delle associazioni di categoria dei pescatori. Concluderà Alberto Pulizzi, Direttore generale del “Dipartimeno Pesca Mediterranea Regione Siciliana”. Il Forum sarà moderato dal giornalista Angelo Concas. “La presenza e il supporto tecnico del FLAG “Golfo di Termini Imerese” alle attività del I° Forum regionale sulla Pesca Mediterranera – sottolinea il presidente Pino Virga – vuole rappresentare il ruolo strategico che ha avuto il FLAG in questi anni nella valorizzazione dei territori costieri a sostegno degli operatori della pesca. Un lavoro e un impegno costante puntellato da iniziative e manifestazioni finalizzate a promuovere la cultura marinara dei nostri borghi, la tradizione gastronomica, i prodotti tipici del nostro mare e il turismo costiero”.

“Il Flag Golfo di Termini Imerese ritiene di grande importanza l’evento Bio in Sicily – afferma il direttore Giuseppe Sanfilippo, direttore ” – e ha contribuito ad organizzare la giornata del 2 ottobre con tematiche di estremo interesse per la categoria dei pescatori e per le loro famiglie. La filiera della pesca, che va dal prelievo in mare alla trasformazione e vendita dei prodotti, costituisce uno dei più importanti comparti produttivi del Golfo di Termini Imerese. Occorrono strategie di sviluppo condivise per poter incrementare i redditi dei pescatori e stiamo introducendo nuovi strumenti di commercializzazione come l’e-commerce ed altri moderni strumenti di promozione e distribuzione. In questo siamo impegnati e continueremo a spenderci per il bene dei tanti che operano nel comparto”. 

All’interno del programma lo svolgimento presso l’Antica Focacceria dal 1856 di una Masterclasse e Showcooking, coordinata dall’esperto enogastronomico Mario Liberto, sullo sfincione di Bagheria, un piatto storico per le sue peculiarità e il mix gradevolissimo di prodotti di territorio (tuma o ricotta, acciuga, cipolla, pan grattato e caciocavallo). Le acciughe di Aspra conferiscono forza e autorevolezza al prodotto che si lega con forza con le tradizioni del borgo marinaro. La giornata prevede il Press Tour dal titolo “Territorio e Borghi Marinari” con la partecipazione di giornalisti della stampa specializzata del comparto turistico ed enogastronomico, finalizzato a promuovere il territorio, i musei identitari, le aziende di trasformazione del pescato locale e del comparto agricolo. Nel programma pomeridiano è prevista la tavola rotonda “Slow Food, presidi della pesca e del territorio” moderata dal giornalista Mario Liberto. A seguire si svolgerà il Talk show “Cosa bisogna sapere sul prodotto ittico allevato: Prediugizi e Fake News” con l’intervento introduttivo di Alfonso Milano, Dirigente del Dipartimento Pesca Mediterranea della Regione Siciliana. Chiuderà i lavori lo svolgimento del tavolo tecnico “I borghi marinari: risorsa per valorizzare il turismo sostenibile e costiero” alla presenza dei direttori tecnici dei FLAG siciliani. L’evento sarà organizzato e gestito nel pieno rispetto delle norme anti Covid, con ingressi controllati e contingentati, previa presentazione del Green Pass. La partecipazione sarà garantita fino ad esaurimento posti e previa registrazione all’ingresso.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.