Finto pacco bomba alla ex: arrestato a Siracusa :ilSicilia.it
Siracusa

dopo la loro separazione

Finto pacco bomba alla ex: arrestato a Siracusa

di
15 Luglio 2020

Gli agenti di polizia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 41enne siracusano che, il 5 luglio scorso, avrebbe sistemato un finto pacco bomba dietro la porta di ingresso di una palazzina in via Algeri, nella zona nord di Siracusa, dove vive l’ex convivente.

L’uomo, accusato di minacce e atti persecutori nei confronti della donna e dei parenti della vittima, è stato trasferito in carcere, nel penitenziario di Ragusa.

Il finto pacco bomba era chiuso in una scatola di scarpe, dal quale fuoriusciva un cavo elettrico e per ragioni di sicurezza furono fatti evacuare tutti i residenti dello stabile. Il nucleo artificieri della questura di Catania fece poi brillare quel contenitore scoprendo che dentro c’era una batteria di una motocicletta. Per gli inquirenti, si tratterebbe di un gesto di intimidazione verso la donna dopo la loro separazione.

Secondo la ricostruzione della polizia, l’uomo avrebbe messo da tempo sotto pressione l’ex compagna per ingenerare “timore per l’incolumità propria, e un grave stato d’ansia costringendo” lei e i familiari a modificare le abitudini di vita. Avrebbe inviato “innumerevoli messaggi a contenuto aggressivo; depositato sul parabrezza dell’autovettura in uso all’ex convivente una bottiglia contenente liquido infiammabile; collocato davanti la porta dell’abitazione della donna una scatola di scarpe, a simulazione di un pacco esplosivo; e infine si sarebbe appostato davanti il luogo di lavoro della donna, minacciando e inseguendo lei e i parenti”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin