Firmato accordo Banca Igea-CoopCulture per i lavoratori nel settore culturale :ilSicilia.it

Per richiedere il Fondo di integrazione salariale

Firmato accordo Banca Igea-CoopCulture per i lavoratori nel settore culturale

di
15 Aprile 2020

Dare un supporto concreto ad una parte importante del settore culturale nazionale in questo momento di emergenza sanitaria ed economica.

E’ con questo obiettivo che il gruppo bancario Igea Fucino ha deciso di siglare un accordo con CoopCulture, la più grande cooperativa operante nel settore dei beni e delle attività culturali in Italia, che conta 2200 soci lavoratori.

Lavoratori tutti a casa dall’8 marzo, da quando i luoghi della cultura e i musei sono stati chiusi per fronteggiare la pandemia da COVID-19.

Lo annuncia una nota in cui si precisa che grazie a questa intesa, stipulata ancora prima dell’accordo nato tra INPS e ABI a seguito delle disposizioni del decreto Cura Italia, i soci-lavoratori di CoopCulture avranno la possibilità di richiedere l’Anticipo FIS, ossia Fondo di integrazione salariale, a condizioni di assoluto favore.

Avere l’opportunità di sostenere in un momento così complesso i lavoratori di questo comparto si traduce nel sostegno ad uno dei settori trainanti dell’economia italiana – afferma il direttore generale Francesco Maiolini – Rappresenta perciò un’opportunità di grande prestigio per un gruppo bancario che ha nella sua tradizione una forte vocazione alla valorizzazione dei beni culturali e museali del Paese”.

Quali sono le condizioni previste dall’accordo? Per i primi 3 mesi non ci saranno spese di apertura e gestione pratica. Ogni conto corrente sarà a canone 0 con prelievi bancomat gratuiti presso tutti gli sportelli bancari sul territorio nazionale, per sempre. In più, canalizzando lo stipendio, sarà possibile richiedere fino al doppio del valore del FIS per un importo massimo pari a € 2.500. Al termine dei 3 mesi o una volta accreditata l’integrazione salariale, il lavoratore potrà decidere se
chiudere i rapporti senza alcuna spesa, ridurre l’affidamento o mantenerlo a condizioni di assoluto favore (tan 3% e commissioni di messa a disposizione fondi pari all’1% annuo).

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.