Fisco, sindacati ad Armao: "Accelerare la liquidazione di Riscossione Sicilia" :ilSicilia.it
Palermo

Garantire i livelli occupazionali

Fisco, sindacati ad Armao: “Accelerare la liquidazione di Riscossione Sicilia”

di
23 Gennaio 2018

I sindacati di categoria Fisac Cgil, Snalec Sinfub, Ugl credito e Unisin, hanno inviato una lettera all’assessore regionale all’economia, Gaetano Armao,  chiedendo di accelerare il processo di liquidazione di Riscossione Sicilia, deliberato il 9 agosto scorso, e la stipula della convenzione col ministero dell’Economia per trasferire le competenze per la riscossione all’ente nazionale AdEr – Agenzia delle Entrate – Riscossione, assicurando i livelli occupazionali.

I sindacati chiedono ad Armao un incontro per affrontare la questione. “Ogni ritardo – sottolineano – costa alla Sicilia e ai suoi abitanti milioni di euro, quelli che vengono impegnati per mantenere Riscossione Sicilia spa fino alla sua liquidazione”.

I sindacati chiedono che il governo regionale nomini in tempi brevi un nuovo cdache fronteggi questo periodo di transizione improntando la sua azione alla legalità e alla trasparenza, dando segno di cambiamento e di discontinuità col recente passato. Anche in questa fase di campagna elettorale che certamente renderà più difficile il dialogo col governo nazionale – scrivono i sindacati – si potrà andare avanti preparando il passaggio e valutando tutti gli aspetti tecnico- amministrativi da affrontare“.

Per i sindacati di categoria “non è accettabile che i cittadini continuino a pagare una tassa sulla tassa, cioè il mantenimento della società riscossione“. Così come il fatto che “continuino in Riscossione Sicilia, azienda allo sbando da anni, a essere puntualmente calpestati i diritti dei lavoratori“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin