Flop di Di Maio a Ragusa, solo poche decine di persone all'incontro col leader M5s :ilSicilia.it
Ragusa

il leader grillino parla a un'aula semideserta

Flop di Di Maio a Ragusa, solo poche decine di persone all’incontro col leader M5s

di
24 Novembre 2019

Doveva essere una manifestazione per suggellare il rapporto fra il Movimento 5 Stelle e Ragusa, città che in passato ha dato più che una soddisfazione ai grillini, è invece è stato un flop.

L’incontro di sabato 23 novembre a Ragusa con Luigi Di Maio, attorniato da deputati (fra cui Stefania Campo e Marialuce Lorefice) e affiancato dal viceministro Giancarlo Cancelleri, è andato ben al di sotto delle aspettative.

Insomma, nell’auditorium della Camera di commercio che ha ospitato la manifestazione i posti vuoti erano tanti. Di piene c’erano solo le prime quattro o cinque file.

Una manifestazione non certo di quelle che lasciano il segno in positivo. Al punto che lo stesso Di Maio è stato costretto ad ammetterlo: “Nel perseguire l’obiettivo di cambiare il volto del Paese, abbiamo perso il contatto con la gente”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.