Focolai di coronavirus a Palermo, il sindaco Orlando incolpa la movida e i social | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

DURE PAROLE DEL PRIMO CITTADINO

Focolai di coronavirus a Palermo, il sindaco Orlando incolpa la movida e i social | VIDEO

di
19 Settembre 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Irresponsabili e incoscienti, ad agosto in giro nei bar e sui social a dire che il Covid non c’era. Stiamo pagando gli effetti di questi comportamenti incivili, effetti che rischiano di far precipitare la nostra città in una tragedia“.

Lo dichiara il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, relativamente al peggioramento della situazione dei contagi nel capoluogo siciliano.

Credo che io debba tornare ancora una volta a dire di avere rispetto per la nostra vita, dei nostri cari, dei nostri familiari. Di cominciare a rispettare i divieti, a cominciare dall’uso delle mascherine e dall’igiene personale“.

Con un breve video pubblicato su Facebook con addosso la mascherina, il primo cittadino stigmatizza quello che definisce l’atteggiamento non responsabile di molti palermitani sul Covid.

Messaggio che giunge nei giorni in cui si è registrata a Palermo e provincia un’impennata dei casi.

Oggi il presidente della Regione Nello Musumeci ha proclamato Zona Rossa le strutture della missione Speranza e Carità del missionario laico Biagio Conte dopo numerosi casi di positività tra gli ospiti del centro.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.