Fondazione Falcone, quindici borse di studio sul tema della criminalità organizzata :ilSicilia.it

Le domande entro il 27 settembre

Fondazione Falcone, quindici borse di studio sul tema della criminalità organizzata

di
29 Giugno 2019

La Fondazione Falcone ha bandito un concorso per quindici borse di studio di 6.500 euro ciascuna, finanziate dall’Assemblea Regionale Siciliana e intitolate a “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”, da assegnarsi a giovani che abbiano conseguito nelle Università siciliane pubbliche o private, entro il 27 settembre del 2019, data di scadenza del bando stesso la laurea magistrale o specialistica in Giurisprudenza, in Economia, in Scienze Politiche o comunque in Scienze giuridiche, economiche, politiche e sociali con il massimo dei voti.

Si tratta di un concorso per titoli, eventualmente integrato da un colloquio, finalizzato a promuovere attività di studi e ricerche sui temi legati alla criminalità organizzata. Le domande vanno presentate entro il 27 settembre prossimo. Le borse di studio hanno durata annuale e non sono rinnovabili né cumulabili con altre borse di studio, con assegni o sovvenzioni di natura analoga o con stipendi o retribuzioni derivanti da rapporti di lavoro pubblico o privato.

fondazione falconeNegli anni decine di ragazzi hanno partecipato al progetto con studi, ricerche e approfondimenti.  Un lavoro imponente e ricco di interesse su argomenti spesso alla ribalta della cronaca per il loro rilievo sociale. Le potenzialità della confisca dei patrimoni nei reati contro la pubblica amministrazione, la prevenzione della corruzione nel sistema degli appalti, le infiltrazioni dei clan mafiosi nel mondo dello sport e in particolare nel calcio, la tutela dei minori cresciuti in contesti mafiosi, le nuove sfide della Chiesa di Papa Francesco nella lotta alla criminalità organizzata: sono solo alcuni dei lavori premiati negli anni.

I candidati saranno giudicati da una commissione nominata successivamente alla scadenza del bando dalla Presidente della Fondazione, la professoressa Maria Falcone.

Quella dell’assegnazione delle borse di studio – spiega la professoressa Falconeè una delle attività che la Fondazione svolge per la promozione della cultura della legalità e della conoscenza dei fenomeni criminali. Un’attività che si aggiunge alla formazione nelle scuole e che riteniamo di primaria importanza. Molti dei ragazzi premiati in questi anni, proprio grazie alle nostre borse, hanno potuto finanziarsi stage e corsi di specializzazione che sono stati essenziali per l’ingresso nel mondo del lavoro”.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito della Fondazione: www.fondazionefalcone.it .

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin