16 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.38

L'ente gestisce la storica Villa di Capo d'Orlando

Fondazione Famiglia Piccolo, Andrea Pruiti Ciarello eletto presidente

5 Marzo 2019

CAPO D’ORLANDO – Cambio al vertice alla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella. Nella riunione di sabato 2 marzo il Consiglio di Amministrazione dell’Ente ha eletto l’avvocato Andrea Pruiti Ciarello, nuovo Presidente della Fondazione Piccolo.

L’avvocato Pruiti subentra al Maestro Vanni Ronsisvalle, che era stato nominato consigliere di amministrazione già nel 1970, per volontà diretta del Barone Casimiro Piccolo di Calanovella, e che era giunto alla presidenza nel 2016, subentrando a sua volta all’avvocato Giuseppe Benedetto, oggi presidente della Fondazione Einaudi.

“Comincia una pagina nuova della vita della Fondazione Piccolo – ha dichiarato il Presidente, subito dopo l’elezione –: è un momento difficile, ma ricco di stimoli che affronteremo con il massimo impegno”.“Ringrazio tutti i Consiglieri di Amministrazione– ha continuato il neo presidente Pruiti – che mi hanno affidato il timone della Fondazione, ma anche i Revisori dei conti e il personale amministrativo che consentono, con la loro collaborazione, la gestione pratica dell’Ente. La Fondazione Piccolo sta attraversando un momento delicato della sua storia. Le difficoltà economiche che interessano tutti gli enti culturali, per la Fondazione Piccolo sono aggravate dalla gestione di un esteso fondo di 21 ettari e di alcuni edifici che bisognano di manutenzione e cura. Voglio ringraziare sentitamente l’Assessore Regionale ai Beni Culturali, professor Sebastiano Tusa, il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e la Giunta di Governo regionale, per la disponibilità manifestata e l’impegno assunto per il rilancio della nostra Fondazione. Sono certo che anche l’Amministrazione comunale di Capo d’Orlando non farà mancare il suo appoggio e la sua collaborazione”.

La Fondazione Piccolo continuerà ad avere un ruolo centrale nella vita culturale della Regione Siciliana e cercherà un’ulteriore proiezione nazionale e internazionale con una serie di eventi di forte richiamo e di grande spessore che saranno presto messi in cantiere: mostre, incontri, convegni, pubblicazioni.Oltre a sviluppare varie forme di collaborazione con altre istituzioni culturali, saranno incrementati i rapporti con le scuole e le università.

L’avvocato Andrea Pruiti Ciarello, giunge alla guida della Fondazione Piccolo, dopo essere stato allievo e discepolo di Bent Parodi, storico presidente dell’Ente, alla cui figura è molto legato.

Il Maestro Vanni Ronsisvalle, assieme agli altri consiglieri di amministrazione, il drammaturgo Aurelio Pes e il giornalista e scrittore Alberto Samonà, sottolineano come “l’elezione del collega Andrea Pruiti Ciarello rappresenti un momento importante per la vita dell’Istituzione culturale ed è il primo passo per il rilancio dell’azione culturale della Fondazione”.“Villa Piccolo– spiegano Ronsisvalle, Pes e Samonà – è un luogo unico, frequentato non soltanto dai cultori dell’Opera di Lucio Piccolo e di Casimiro Piccolo, ma soprattutto da tantissimi visitatori provenienti da ogni parte d’Europa, attratti da preziose testimonianze storico-culturali, come la celebre stanza di Giuseppe Tomasi di Lampedusa nella casa-museo, o il Cimitero dei cani, nel cuore del parco. Un luogo emblematico, dunque, che diviene avanguardia di una grande sfida culturale che la Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella intende oggi rilanciare: trasmettere una visione “senza tempo” e universale della Cultura nel mondo attuale, a partire dall’identità di Villa Piccolo, punto di riferimento imprescindibile non solo per Capo d’Orlando, ma per l’intera Sicilia e per la cultura italiana”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.