Forestali, Minardo: "Lega impegnata nella svolta del comparto attesa ormai da anni" :ilSicilia.it

la dichiarazione

Forestali, Minardo: “Lega impegnata nella svolta del comparto attesa ormai da anni”

di
15 Novembre 2021

La Lega Sicilia con tutti i suoi parlamentari in Assemblea regionale e in particolare con Orazio Ragusa, presidente della Commissione attività produttive, è impegnata a fare sì che la svolta per il comparto dei forestali, attesa ormai da decenni, avvenga. Le migliaia di lavoratori siciliani sono abituati a finire nel tritacarne mediatico dei servizi sugli sprechi quando, in realtà, rappresentano un patrimonio prezioso di competenze per l’ambiente. Abbiamo il dovere di cogliere la grande occasione del Pnrr che moltissimo investirà proprio sulla tutela ambientale, sulla transizione ecologica, su un concetto molto ampio di verde che parte dalla prevenzione del dissesto idrogeologico e finisce al turismo“. Lo dice il segretario regionale della Lega, Nino Minardo.

Allargando l’orizzonte lo stop alla deforestazione globale, poi, è uno dei pochi risultati degni di nota raggiunti da una Cop26 che per il resto è stata sostanzialmente fallimentare e stop alla deforestazione vuol pure dire incentivi alla piantumazione di nuovi alberi tanto nei nostri boschi e nelle nostre riserve naturali quanto nelle aree più aride della Sicilia. Tutto ciò – aggiunge Minardo – per rimarcare come ora più che mai la nostra Regione debba investire in maniera convinta e mirata sui lavoratori della forestale. Un numero rilevante di loro è vicino al pensionamento, servono altresì risorse umane fresche e competenti, servono le menti e le braccia per attuare le riforestazioni dopo gli incendi, aumentare i controlli, prepararsi agli investimenti sul turismo rurale e naturalistico. La battaglia in favore di questi lavoratori è la battaglia della Lega Sicilia e, attenzione, non è una battaglia vecchia fatta di clientelismo e di sprechi; tutt’altro: è la battaglia nuova dell’ottimizzazione delle risorse, della green economy. Lo schema di massima individuato dal governo regionale per allungare il numero di giornate lavorative è suscettibile di ulteriori ritocchi al rialzo“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.