Forestali, Ugl: "Rivedere accordo Stato Regioni e stabilizzare i lavoratori" :ilSicilia.it

la dichiarazione

Forestali, Ugl: “Rivedere accordo Stato Regioni e stabilizzare i lavoratori”

di
23 Novembre 2021

Rivedere l’accordo Stato Regione siciliana del 14 gennaio 2020 che penalizza la rinascita della Sicilia e la stabilizzazione del lavoratori del comparto forestale, dato che individua tagli cospicui nei prossimi anni e trovare le coperture necessarie anche nel Pnrr“. A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario Ugl Sicilia e Franco Arena, Segretario regionale Ugl Forestali a margine dell’audizione in Commissione Attività produttive dell’Ars.

Come Ugl siamo per la stabilizzazione di tutti i forestali – proseguono i sindacalisti – una comunità di lavoratori professionisti che rappresentano le vere sentinelle sul territorio e vanno utilizzati tutto l’anno. Per far ciò lo Stato dia il segnare chiaro assegnando le risorse necessarie per la totale copertura finanziaria in aggiunta ai 232 milioni già stanziati e certificati dalla Regione siciliana con la proposta di legge presentata, ed è la prima volta che un governo regionale passa dalle parole ai fatti da decenni”.4

“Per tali ragioni siamo sempre più convinti che la nostra proposta delle due fasce occupazionali di lavoratori a tempo indeterminato (Oti) e lavoratori a tempo determinato a 181 giornate, con un passaggio graduale ad Oti entro pochi anni – concludono Messina e Arena – sia la proposta più fattibile e realistica con le attuali risorse disponibili anziché cavalcare proposte di legge populiste che creano solo confusione e non risolvono una volta per tutte la questione ultra trentennale della stabilizzazione dei forestali”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro