Formazione sempre più pratica per i medici del futuro: presentati i simulatori di casi clinici | CLICCA PER IL VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

l'incontro al Policlinico di Palermo

Formazione sempre più pratica per i medici del futuro: presentati i simulatori di casi clinici CLICCA PER IL VIDEO

di
12 Maggio 2022

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Pensare a una didattica più pratica e meno teorica per formare al meglio le nuove generazioni di medici. È con tale obiettivo che questa mattina la Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Palermo, presieduta dal Prof. Marcello Ciaccio, ha presentato – in un incontro aperto ai Docenti, agli Studenti ed ai professionisti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria – alcuni modelli di manichini in grado di simulare le diverse situazioni cliniche che ogni giorno si possono presentare in reparto.

Crediamo – ha sottolineato il Prof. Ciaccio – che sia fondamentale offrire ai nostri Studenti una formazione di alto livello che includa, non solo nozioni teoriche, ma anche pratiche. I simulatori che sono stati presentati oggi si basano su tecnologie altamente innovative ed all’avanguardia che riproducono con estrema precisione i tessuti del corpo umano e consentono di ricreare sia condizioni fisiologiche che patologiche, dando l’opportunità agli studenti ed ai professionisti di simulare una reale visita, inclusa la richiesta di esami diagnostici, o un intervento chirurgico. Questa nuova forma di didattica garantisce allo Studente una formazione completa, arricchita dall’esperienza, che rappresenta un aspetto fondamentale, soprattutto oggi che le Lauree sono diventate abilitanti.

La Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Palermo mira, quindi, a fornire allo studente tutti gli strumenti per diventare un professionista qualificato; un obiettivo che ha una valenza ancora maggiore all’interno di un ospedale universitario che coniuga didattica, ricerca e assistenza”.

Oggi siamo entrati nel futuro, facendo un altro passo in avanti verso una nuova didattica universitaria – commenta il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, prof. Massimo MidiriI simulatori, monitorati da sistemi computerizzati molto avanzati, consentiranno agli studenti di potere testare interventi e procedure complesse e di acquisire importanti abilità pratiche. Questa iniziativa è parte integrante di un progetto già avviato in Ateneo con lo scopo di affiancare ai metodi di insegnamento ‘classici’ la tecnologia digitale, che consentirà di offrire spazi innovativi di apprendimento per tutte le specializzazioni”.

Siamo lieti che l’Università degli Studi di Palermo  – sottolinea il Commissario Straordinario dell’AOUP “P. Giaccone” Alessandro Caltagirone sia promotrice di iniziative formative complementari alla mera didattica sui libri, implementando percorsi di apprendimento sul campo con tecniche innovative, tecnologiche, digitali di realtà virtuale e aumentata. Durante l’emergenza Covid abbiamo constatato quale avrebbe potuto essere l’ulteriore contributo dei neo laureati, eccezionalmente reclutati, se avessero seguito percorsi formativi sul campo. Per loro e per i medici specialisti la pratica rappresenta un’opportunità straordinaria anche per l’assistenza; questi strumenti infatti consentono di simulare di volta in volta casi clinici di diversa complessità”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.