Forti temporali in Sicilia: si allaga un reparto chiuso dell'ospedale San Marco di Catania | VIDEO :ilSicilia.it
Catania

Danni e disagi in tutta la Sicilia

Forti temporali in Sicilia: si allaga un reparto chiuso dell’ospedale San Marco di Catania | VIDEO

di
6 Dicembre 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Continua a far danno la forte pioggia che si è abbattuta in Sicilia nelle ultime ore. Proprio ieri  la Protezione civile aveva dato l’Allerta arancione su tutta l’Isola.

Venti forti di burrasca, mareggiate lungo le coste hanno portato disagi nel Palermitano, nel Messinese e alle Eolie e, ora, anche a Catania.

Rami a terra, strade completamente allagate e frane stanno facendo intervenire le forze dell’ordine e i vigili del fuoco ovunque ma non solo.

La pioggia è così forte che, all’interno dell’ospedale San Marco di Catania, come si può vedere dalle immagini del video, alcuni corridoi di un reparto chiuso si sono riempiti di acqua.

Il Policlinoco di Catania ha reso noto che “l’episodio si è verificato a seguito della rottura di una valvola del sistema di climatizzazione all’interno di un reparto di day surgery, che ospita attività solo diurna“.

Tale criticità è stata risolta ripristinando la situazione di normalità.  Nel pomeriggio, infatti, oltre la riparazione, è stata  aspirata l’acqua dall’area interessata.

IL COMUNE

L’Amministrazione comunale ha invitato i cittadini alla massima prudenza, richiamandosi alle raccomandazioni diffuse dalla Protezione Civile, ossia: “non spostarsi da casa se non strettamente necessario; evitare i sottopassi; non utilizzare mezzi a due ruote; abbandonare per tempo le abitazioni precarie, soprattutto se ubicate a ridosso degli alvei di fiumi o torrenti; non sostare in prossimità di aree che potrebbero dare origine a colate rapide di fango e crolli di blocchi rocciosi“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Merchandising: Fenomeno planetario, dove acquistare

Il mio primo acquisto di un articolo legato ad una serie tv o ad una saga cinematografica è avvenuto due decenni fa quando, trovandomi a Bologna a passare il capodanno da amici, andai a visitare un negozio del quale avevo sentito parlare tra gli appassionati di fantascienza.

Wanted

di Ludovico Gippetto

Nudité: una mostra fotografica che custodisce memorie altre

Si inaugura a Ragusa la mostra fotografica "Nudité - Il Giardino di Afrodite" a cura di Giuseppe Nuccio Iacono. La collettiva nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo nell’ottobre del 2019, in collaborazione con il Festival europeo del Nudo di Arles (Francia).

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin